L’Italia chiude i Cannes Lions 2022 con 32 Leoni con Publicis leader incontrastata. Doppio Grand Prix Film a Apple e Channel 4 e alle loro agenzie interne

Si chiude l’edizione 2022 dei Cannes Lions, tornata in presenza dopo due anni.

Sono 32 i Leoni complessivamente portati a casa dalle agenzie italiane, 24 dei quali si devono a Publicis, con 2 Ori Film e Health & Wellness per Heineken – brand che dal canto suo ha rastrellato la maggior parte dei 24 -, 11 Argenti e 11 Bronzi. Publicis Italy vince anche il terzo posto del titolo Agency of the year, dietro a Dentsu Creative Bangalore e We Believers Brooklyn, derivante dal calcolo dei premi vinti in tutta l’edizione del Festival.

CANNES, FRANCE – JUNE 24: The Awards Ceremony during Cannes Lions Festival 2022, Day Five on June 24, 2022 in Cannes, France. (Photo by John Phillips/Getty Images for Cannes Lions)

Gli altri 8 Leoni sono andati a Ogilvy Milano per Prime Video (2 Argenti + 1 Bronzo), a Vmly&r Italia per Rolling Stone (2 Argenti), Havas Group Italy per Ultima (1 Argento), Acne Milano per Terre des Hommes  e Ddb per Ikea (1 Bronzo).

Insomma, un bilancio positivo e più equilibrato rispetto allo scorso anno in cui Publicis fu la sola agenzia italiana premiata con ben 30 Leoni

FILM LIONS

Se un tempo il doppio Grand Prix era diventato quasi la regola, quest’anno c’è stata una sola eccezione ed è stata per la categoria Film. Uno dei due Grand Prix va al broadcaster britannico Channel 4 con il suo film ‘Super. Human’ per le Paralimpiadi di Tokyo, un film che inquadra i ‘super umani’ nella quotidianità, al di là della prestazione sportiva, mostrando con umorismo i sacrifici e le sfide che devono combattere ogni giorno.

L’altro se lo aggiudica Apple con il cortometraggio ‘Escape From The Office’, che affronta il tema delle grandi dimissioni mostrandoci una nuova avventura degli ‘underdogs’, i quattro lavoratori sopravvissuti a sfruttamento e smartworking nelle precedenti puntate.

Oltre allo humour, entrambi in comune hanno una caratteristica non da poco: sono stati realizzati dalle agenzie in-house. Il primo è stato poi prodotto da Somesuch London, il secondo da Smuggler LA.

Publicis Italia e Heineken si aggiudicano tre premi con un Leone d’Oro al film ‘The Night is Young’, anche bronzo insieme a ‘A Lockdown Love Story’, prodotti da Good People Film Atene e Tyo Inc Tokyo.

TITANIUM LION

La vita virtuale di Kiyan Prince, calciatore accoltellato a morte appena 15enne prima che potesse esprimere tutto il suo potenziale, si è aggiudicata il Grand Prix Titanium grazie al lavoro dell’agenzia Engine London. Il case study ricostruisce come la Fondazione che porta il nome del calciatore ragazzino insieme con l’agenzia abbia utilizzato la tecnologia per raccogliere in un solo giorno gli stessi fondi raccolti in 3 anni per sostenere l’educazione di adolescenti britannici e sottrarli alla violenza. Immaginando come sarebbe stato Kiyan Prince a 30 anni e facendolo inserire in squadra FIFA il lavoro ha cercato soprattutto di raggiungere la Gen Z, poco esposta ai media tradizionali.

SUSTAINABLE DEVELOPMENT GOALS LIONS

Il premio intitolato agli obiettivi ONU 2030, alcuni dei quali incorporati ormai da numerose multinazionali, ha raccolto 19 candidature celebrando con il Grand Prix proprio quel purpose che Marc Pritchard, Chief brand officer di P&G ha ricordato valere tanto quanto ricavi e margini del brand. Premiando ‘The Missing Chapter’, lavoro di Leo Burnett Mumbai per P&G, la giuria presieduta da Kimberlee Wells, Ceo TBWA\Melbourne & Adelaide, ha riconosciuto l’impegno concreto dell’azienda per le ragazze e il potere del purpose. Da notare che Leo Burnett aveva inserito il lavoro nelle sue consuete Cannes Predictions. In shortlist era arrivato anche ‘The Unwasted Beer’ di Publicis Italy per Heineken.

GLASS LION: THE LION FOR CHANGE

‘Data Tienda’ di WeCapital e Ddb Mexico, già GP Creative Data, vince anche il Grand Prix dei Glass Lion dedicati alle campagne che promuovono il progresso sociale. Il programma ha permesso a tante donne messicane di accedere al credito nonostante non avessero mai avuto un conto in banca e mancassero dei requisiti per poterlo ottenere nei canali tradizionali. A far da garante sono i negozi di vicinato, che hanno certificato tramite un questionario su Whatsapp l’affidabilità delle clienti sulla base dei conti pagati nel corso di lunghi anni. In pochi mesi sono state registrate oltre 10mila donne, il 23% delle quali ha potuto ottenere un prestito per avviare una propria attività.

PREMI SPECIALI

Creative Company of the Year (formerly Holding Company of the Year)  

1. WPP

2. Omnicom

3. Interpublic Group

Network of the Year

1. Ogilvy

2. FCB

3. DDB Worldwide

Independent Network of the Year

1. Serviceplan Group

2. GUT

3. Rethink

Agency of the Year

1. Dentsu Creative, Bangalore, India

2. We Believers, Brooklyn, USA

3. Publicis, Milan, Italy

Independent Agency of the Year

1. We Believers, Brooklyn, USA

2. Serviceplan, Munich, Germany

3. 4creative, London, United Kingdom

Palme d’Or

1. Smuggler, USA

2. ICONOCLAST, Germany

3. Somesuch, United Kingdom

4. Virtue Worldwide, USA

5. Zauberberg Productions GmbH, Germany

Creative Brand of the Year

1. Burger King

2. VICE

3. Apple

Regional Network of the Year

Regional Network of the Year – Asia Pacific

1. dentsu

2. Ogilvy

3. Leo Burnett

Regional Network of the Year – EMEA

1. Publicis Worldwide

2. Ogilvy

3. BBDO Worldwide

Regional Network of the Year – Latin America

1. Ogilvy

2. DDB Worldwide

3. VMLY&R

Regional Network of the Year – North America

1. FCB

2. Leo Burnett

3. VMLY&R

Agency of the Year by Track

Agency of the Year – Classic

DAVID, Madrid, Spain

Agency of the Year – Craft

Serviceplan Germany, Munich, Germany

Agency of the Year – Engagement

Africa, DDB, São Paulo, Brazil

Agency of the Year – Entertainment

VMLY&R, São Paulo, Brazil

Agency of the Year – Experience

Dentsu Creative, Bangalore, India

Agency of the Year – Good

DDB México, Ciudad de México, Mexico

Agency of the Year – Strategy

FCB Canada, Toronto, Canada

Independent Agency of the Year by track

Independent Agency of the Year – Classic

We Believers, Brooklyn, USA

Independent Agency of the Year – Craft

Serviceplan Germany, Munich, Germany

Independent Agency of the Year – Engagement

Jung von Matt DONAU, Vienna, Austria

Independent Agency of the Year – Entertainment

Mirimar Los Angeles, USA

Independent Agency of the Year – Experience

We Believers, Brooklyn, USA

Independent Agency of the Year – Good

1= Edelman, New York, USA

1= We Believers, Brooklyn, USA

Independent Agency of the Year – Strategy

Rethink, Toronto, Canada

L’Italia chiude i Cannes Lions 2022 con 32 Leoni con Publicis leader incontrastata. Doppio Grand Prix Film a Apple e Channel 4 e alle loro agenzie interne ultima modifica: 2022-06-25T08:59:45+02:00 da Redazione

Related posts