Il Grand Prix Alternative degli Epica Awards va a Publicis Italia per Diesel ‘Go with the fake’

Gli Epica Awards 2018 si concludono in modo eccellente per le agenzie italiane. Oltre ai 6 ori, 1 argento e 5 bronzi, l’Italia con Publicis porta a casa anche il Grand Prix Alternative. Gli altri GP a Shiseido, Times News, Stabilo, March for our Lives , Mayor’s Fund for Los Angeles

Gli Epica Awards 2018 si concludono in modo eccellente per le agenzie italiane. Oltre ai 6 ori, 1 argento e 5 bronzi assegnati nei giorni scorsi, l’Italia con Publicis porta a casa anche il Grand Prix Alternative con la campagna Diesel ‘Go with the fake’ che aveva vinto un oro nella nella categoria Consumer Direct e un argento in Media Innovation/Alternative Media. A contendergli il massimo riconoscimento e’ stata un’altra campagna italiana (da quanto tempo non si assisteva a un derby cosi’ importante tra agenzie tricolori?): ‘Black Future Social Club’ a favore di Netflix firmata da Dude che ha ottenuto ben 3 ori nelle categorie Events, Experiential & Shopper Marketing, Media Online. La discussione non e’ stata breve con la giuria divisa quasi a meta’, ma che alla fine ha scelto Diesel.

Qui le campagne italiane premiate:

Publicis Italy per Diesel con “Go with the Fake”: Grand Prix Alternative, 1 Oro, 1 Argento

Publicis Italy per Heineken con “Unmissable” in Alcoholic Drinks – 1 Oro

Publicis Italy per Diesel con “Keep The World Flawed” – 1 Bronzo

Dude per Netflix con “Black Future Social Club” – 3 Ori

Dlvbbdo per Fare X Bene con “No more empty desks” – 1 Oro

Ddb Group Italy per Ikea Italy con “The Room” – 1 Bronzo

Armando Testa per Lavazza con “2030 What are you doing?”- 1 Bronzo

We Are Social per Netflix con “The campaign that doesn’t exist”- 1 Bronzo

Alkemy digital_enabler per FC Internazionale Milano con “The Masterpiece” – 1 Bronzo

Qui invece tutti i Grand Prix e i premi speciali:

• GP RESPONSIBILITY: “Price On Our Lives”, March For Our Lives, McCann NY

La prima edizione del Grand Prix dedicato alle campagne sociali va a “Price On Our Lives”, iniziativa degli studenti americani per protestare contro la diffusione indiscriminata delle armi e la violenza ad esse collegata: il prezzo della vita di ognuno è stato calcolato sul totale dei finanziamenti ai politici della lobby delle armi NRA, diviso per il numero degli studenti, per una somma riportata sul cartellino del prezzo di poco più di un dollaro.

• GP ALTERNATIVE: “Go With the Fake”, Diesel, Publicis Italy.

La pluripremiata campagna di Diesel ideata da Publicis Italia ha sfidato il gusto dell popolo della settimana della moda di New York con una collezione di capi in edizione limitata, distribuita in una bancarella simile a quelle dove si vendono prodotti ‘taroccati’, ma dove solo l’etichetta era falsa: ‘Deisel’.

• GP DESIGN: “LA Original”, Mayor’s Fund for Los Angeles, 72andSunny

Premiata l’identità visiva ideata da 72andSunny per la città di Los Angeles che rende ragione alle tante facce della città.

GP DIGITAL: “JFK Unsilenced”,The Times News UK & Ireland, Rothco/Accenture Interactive.

L’operazione ha ricreato il discorso che John F. Kennedy avrebbe dovuto tenere a Dallas se non fosse stato ucciso il 22 novembre 1963.

• GP PRINT: “Highlight the Remarkable”, Stabilo, DDB Group Germany (Berlin)

L’evidenziatore Stabilo evidenzia il talento di donne poco note, obbligate a stare in seconda linea rispetto alle loro controparti maschili.

 

• GP FILM: “The Party Bus”, Shiseido.

Il film trasmette attraverso animazione, effetti speciali e una narrazione diretta ai più giovani il concetto che attraverso il trucco si può manifestare la propria essenza e dichiararsi con coraggio: nello specifico viene toccato il tema delle relazioni LGBT, che la società giapponese ancora fatica ad accettare. Il direttore creativo di Shiseido Masato Kosukegawa spiega che si tratta della prima campagna di una grande azienda giapponese a trattare in modo esplicito tematiche LGBT. Menzione speciale per la regia di Shou Yanagisawa e l’animazione, che per lo slow motion ha richiesto 2000 scatti.

• Network of the Year: McCann Worldgroup

• Agency of the Year: Forsman & Bodenfors

• Production Company of the Year: Blur Films

Quest’anno hanno partecipato al premio 69 paesi con 4020 entries, il 20% in più dello scorso anno: un po’ per il ritorno di Publicis Group, un po’ per l’adesione entustiastica delle agenzie tedesche, Usa e francesi e anche latino-americane

Tutti i premi disponibili sul sito www.epica-awards.com.

Il Grand Prix Alternative degli Epica Awards va a Publicis Italia per Diesel ‘Go with the fake’ ultima modifica: 2018-11-16T15:30:13+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment