Eggers kamasutra
 

Cannes Lions, l’Italia parte con 7 Leoni. Un oro Health & Wellness a Publicis e Heineken, premiate Havas Group, Ogilvy, Acne Milano e Vmly&r

Nella prima giornata dei Cannes Lions le agenzie italiane portano a casa 7 Leoni, spaziando in più categorie.

Rispetto all’anno scorso, quando Publicis Italy raggiunse il record di 30 Leoni ma nessun’altra sigla vinse un Leone, il palmares è decisamente più diversificato, senza nulla togliere all’agenzia del gruppo francese che risulta sempre tra le più premiate.

Oltre a Publicis Italy, vincono leoni Outdoor Havas Group Italy per Ultima, Ogilvy Milano per Prime Video, Acne Milano per Terre des Hommes e un Argento Print & Publishing Vmly&r Italia per Rolling Stone. Un bronzo Health anche a Small – l’agenzia fondata a New York da Luca Lorenzini e Luca Pannese – per Coordown

HEALTH & WELLNESS

Un packaging zanzaricida realizzato in India vince il Grand Prix Health & Wellness Lions come miglior innovazione di prodotto. A idearlo è stata Vmly&r Mumbai per il brand di insetticidi e repellenti Maxx Flash, in risposta alla crescita dei casi di dengue e malaria in India: se gli zampironi proteggono dentro casa, il reale problema è fuori, con le zanzare che si riproducono indiscriminatamente in condizioni igieniche critiche. Da qui l’idea del Killer Pack, packaging biodegradabile stampato con inchiostro che contiene un probiotico letale per le larve delle zanzare e innocuo per l’uomo e gli animali.

Merita invece un Gold Lion la campagna ‘The night is young’ di Heineken, non propriamente un brand connesso alla salute ma che grazie alla sua influenza ha convinto centinaia di migliaia di ragazzi indecisi a vaccinarsi. Ideata da Publicis Italy, con Le Pub Amsterdam e prodotta da Prodigious Milano, ‘The night is young’ ha immaginato anziani vaccinati riprendersi la notte e il divertimento mentre i ragazzi nicchiavano. L’indignazione dei no-vax è stata funzionale a viralizzare la campagna e a convincere la stragrande maggioranza dei giovani a rompere gli indugi col vaccino.

Sfugge al conteggio delle classifiche italiane, ma come dice Luca Lorenzini, “siamo Usa ma siamo tutti italiani”, il bronzo vinto a Cannes Lions da ‘Just Two of Us’, l’ultimo film – in ordine di tempo – che Small ha firmato per CoorDown. Sponsorizzato da Control e realizzato in occasione della Giornata mondiale delle persone con la sindrome di Down, il film parla con un tocco surreale, ma veritiero, di sessualità attraverso la storia di due attori che si sono conosciuti sul set di una web serie. ‘Just Two of Us’ segna il decimo anno di collaborazione tra Small e CoorDown.

PHARMA

Vince il Grand Prix Pharma il progetto digitale “I Will Always Be Me”, libro digitale finanziato da Dell e Intel e dedicato alle persone che soffrono della malattia del motoneurone (motor neuron disease, MND). Leggendolo, la loro voce viene salvata per essere usata quando la malattia peggiorerà. Firma Vmly&r, New York. In tutto sono stati assegnati 11 premi.

OUTDOOR

Su sei shortlist italiane, cinque sono andate a buon fine con 3 leoni d’argento e 2 di bronzo. Publicis e Heineken mettono a segno una doppietta con le campagne ‘The Genderless Billboard’ e ‘The Unwasted Beer’, la prima Silver Lion e la seconda Bronze Lion.

Sull’onda dell’esclusione della squadra maschile del Barcellona dalla Champions League e della qualificazione alla finale del team femminile, Heineken ha sfidato il pregiudizio che il calcio sia cosa da uomini provocando il pubblico con un cartellone senza indicazioni di genere, con le congratulazioni al Barça per la sua vittoria.

‘The Unwasted Beer’ è invece la campagna che, durante i lockdown, ha visto Heineken riacquistare dai bar i fusti di birra inutilizzati e, combattendo lo spreco alimentare, li ha trasformati in biogas, mangime per animali, fertilizzante, il tutto debitamente comunicato.

Argento anche per ‘Neverending chase’ del cibo per cani Affinity – Ultima, opera di Havas Group Italy, che ha realizzato una creatività ad hoc per gli schermi led a bordo campo degli stadi nella quale un jack russel iperattivo inseguiva la palla, testimonial ideale della vitalità dei cani nutriti con Ultima.

È Argento anche per Ogilvy Milano e Prime Video con la campagna ‘Staraoke’, attivazione che ha trasformato il cielo di Roma in gigantesco karaoke in occasione del lancio del film su Laura Pausini sulla piattaforma di streaming.

Bronzo infine per ‘DiscovHery Billboard’ di Terre des Hommes e Acne Milano che, con un gioco di prospettiva e mini formati out of home, ha invitato i cittadini a far caso alla mancata celebrazione di tante donne meritevoli e ha portato, almeno a Milano, alla realizzazione di nuovi monumenti dedicati alle donne, come Cristina Trivulzio di Belgiojoso e Margherita Hack.

Il Gran Prix l’ha meritato lo spettacolare ‘Liquid Billboard’ di Adidas, una piscina sospesa trasformata in vero e proprio formato out of home in occasione del lancio della linea di costumi da donna più inclusiva mai realizzata. Firma Havas Middle East Dubai.

PRINT & PUBLISHING

La campagna ‘Rockin’ Mamas’ di Rolling Stone vince l’argento Print & Publishing con i suoi quattro soggetti Bath, Breast Feeding, Toilet e Vomit. La campagna è una celebrazione delle mamme nel momento più duro della pandemia, vere eroine rock nel loro gestire insieme lavoro, casa, bambini e soprattutto la propria salute mentale. La firma Vmly&r Italy con produzione di Movie Magic International.

 

Il Grand Prix Print & Publishing lo vince ‘The Elections Edition’ di Annahar Newspaper realizzata da Impact Bbdo Dubai. In vista delle elezioni in Libano, martoriato dalla crisi economica e in cui mancano i generi di prima necessità, il quotidiano non è uscito in edicola con la consueta edizione stampata per donare carta e inchiostro affinché fossero usati per stampare le schede elettorali, bypassando le scuse del governo per non indire nuove elezioni. In sostituzione dell’edizione cartacea ne è uscita una digitale accessibile con un QR code.

RADIO & AUDIO

Un progetto di giornalismo audio immersivo vince il Grand Prix Radio & Audio. Si tratta di ‘The Unfiltered story’ realizzata da Vice Media per dare una lettura alternativa a quella raccontata da uno dei più celebri musei del modo, il British Museum.

A firmarla è Dentsu Creative con le sedi di Bangalore, Mumbai e Gurgaon: grazie ai filtri AR di Instagram, Vice Media ha offerto un tour esclusivo sulle opere d’arte e manufatti culturali ‘rubati’ nel corso di vicende storiche che, il più delle volte, non sono esemplari dal punto di vista etico agli occhi di noi contemporanei.

Dai marmi del Partenone alla Stele di Rosetta fino ai bronzi del Benin e lo scudo di Gweagal, Vice Media ha voluto dare una visione bilanciata della storia.

Questa sera verranno annunciati i premi delle categorie Entertainment Lions, Entertainment Lions For Music, Entertainment Lions for Sport, Industry Craft Lions, Digital Craft Lions, Film Craft Lions e Design Lions.

Cannes Lions, l’Italia parte con 7 Leoni. Un oro Health & Wellness a Publicis e Heineken, premiate Havas Group, Ogilvy, Acne Milano e Vmly&r ultima modifica: 2022-06-21T10:00:13+02:00 da Redazione

Related posts

Comment