Clear Channel avvia lo sviluppo degli asset digitali

Il piano, già avviato lo scorso anno all’Aeroporto Marco Polo di Venezia, coinvolgerà già da settembre Milano, Firenze, Napoli, Vicenza e Padova e punta anche a esplorare il legame fra brand e beni culturali per fare comunicazione. Da qui una collaborazione con il Politecnico di Milano

Clear Channel Italia annuncia l’avvio di un piano di sviluppo digitale. L’obiettivo, spiega la concessionaria, è “portare nelle più importanti città italiane nuove forme di comunicazione sempre più orientate alla tecnologia e all’esplorazione delle potenzialità comunicative dell’associazione fra brand e beni culturali attraverso le capacità dell’offerta Clear Channel di valorizzare la bellezza del patrimonio artistico Italiano”.

Si parte da Venezia in un percorso di trasformazione digitale già iniziato lo scorso anno in Aeroporto Marco Polo e che coinvolgerà poi anche Milano, Firenze, Napoli, Vicenza e Padova con soluzioni che sfruttano i dati per veicolare messaggi in grado di coinvolgere le persone e avvicinarle ai brand.

Clear Channel avvia sviluppo degli asset digitali

A VENEZIA – Centro nevralgico per i trasporti del Nord-Est, l’aeroporto Marco Polo è il 4° in Italia e attira ogni anno oltre 11 milioni e mezzo di passeggeri, il 59% dei quali di nazionalità straniera, ponendosi, grazie alle rotte che lo collegano con Medio Oriente, Asia e Nord America come gate di collegamento fra est e ovest. Considerato il primo aeroporto per target medio-alto di passeggeri, attira sia i manager, imprenditori e decision maker del triveneto, sia i turisti diretti verso le città d’arte venete e le Dolomiti.

Qui Clear Channel è presente con impianti che utilizzano le tecnologie più avanzate per mostrare messaggi dinamici. Inoltre, la società è protagonista alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica dove, da oltre vent’anni, gestisce in esclusiva tutta la comunicazione esterna nell’ambito del festival, grazie a un network di impianti pubblicitari collocati in punti strategici della zona red carpet e in tutta l’area riservata alla manifestazione.

LO SVILUPPO NELLE ALTRE CITTA’ – Il piano di sviluppo a partire già da settembre toccherà Milano, Firenze, Napoli, Vicenza e Padova, con la conversione di pensiline degli autobus, l’installazione di nuovi impianti digitali e impianti di ultima generazione.

A Milano, inoltre, è stata avviata una collaborazione con il Politecnico per esplorare il legame fra brand e beni culturali.

È infatti negli obiettivi della media company creare un laboratorio dove andare ad approfondire il legame che si crea quando un brand si associa a un bene culturale, ottenendo così un posizionamento più elevato. Da qui è nato il supporto all’Osservatorio Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali della School of Management del Politecnico di Milano per la ricerca 2019-2020.

Un’anteprima delle potenzialità di quest’associazione fra brand e beni culturali verrà presentata durante l’experience che Clear Channel Italia offrirà ai propri clienti nei due weekend della 76° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica e che unisce la possibilità di scoprire le potenzialità dell’out of home, con una visita all’aeroporto Marco Polo e grazie agli impianti presenti al Lido, all’interno della cornice del Festival del Cinema di Venezia.

Clear Channel avvia lo sviluppo degli asset digitali ultima modifica: 2019-08-30T08:50:55+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment