Imille chiude il 2019 con un fatturato di 8,6 milioni di euro (+72%)

In vista del 2020, l’agenzia guidata dal ceo Paolo Pascolo annuncia anche una riorganizzazione

Imille chiude il 2019 con un fatturato pari a 8,6 milioni di euro, in crescita del 72% rispetto al 2018.

Il risultato – spiega l’agenzia – è frutto sia dei nuovi clienti acquisiti sia dell’apertura di una nuova sede in Spagna. Dopo gli headquarter di Milano, Roma e Santiago del Cile , Madrid è diventata infatti la quarta città di riferimento di Imille.

Imille chiude il 2019 con un fatturato di 8,6 milioni di euro (+72%)

L’agenzia guidata dal ceo Paolo Pascolo vara anche una riorganizzazione, che mira ad adeguare flussi di lavoro e team alle caratteristiche dei progetti già in corso e a quelli che verranno inaugurati nel 2020.

Come già annunciato (vedi notizia), Antonio Di Battista, proveniente dal gruppo Wpp è il nuovo creative director e head of storytelling. Nel suo ruolo sarà coadiuvato da due creative lead, Marta Nava e Martino Caliendo, anche loro appena arrivati.

Simone Tornabene, già partner, diventa chief community and culture officer.
Lorenzo Cagnato – già associate partner – diventa chief operation officer, mentre Andrea Corradi viene nominato head della nuova area product & service design della sede di Milano.

Complessivamente, l’organico di Imille registra un incremento significativo, toccando a livello internazionale 90 persone.

Imille chiude il 2019 con un fatturato di 8,6 milioni di euro (+72%) ultima modifica: 2019-12-14T15:07:46+01:00 da editorbrand01

Tags:

Related posts

Comment