H48 ha chiuso il 2017 con 3,7 milioni di fatturato (+85%). Crescita confermata anche per il 2018

Crescita confermata per il 2018 grazie all’acquisizione di importanti clienti a seguito di gare, come Tuborg, Bricocenter, Sony Playstation e Wind/3

H48, giovane agenzia creativa milanese specializzata in digital branded content, chiude il secondo anno di attività con 3,7 milioni di fatturato, in crescita dell’85% rispetto ai 2 milioni del 2016.

Crescita confermata per il 2018 grazie all’acquisizione di importanti clienti a seguito di gare, come Tuborg, Bricocenter, Sony Playstation e Wind/3, oltre alla riconferma di brand quali Muller e Carrefour Italia, con impatti anche sullo sviluppo del team di lavoro, già composto da oltre 20 persone.

Pasquale Ascione

“Il branded content nasce proprio da un cambiamento culturale importante  – spiega Pasquale Ascione, ceo co-founder di H48 – I consumatori sono molto più istruiti, competenti, capaci e volenterosi di scegliere. Reattivi.  Nell’era dei social hanno visto aperta la possibilità di esprimersi, di commentare, di criticare, di giudicare, di partecipare in maniera molto più attiva al processo di definizione e creazione di una marca stessa. I consumatori oggi sono esigenti e il prodotto in quanto tale spesso non basta più. È finito il tempo della pubblicità passiva e questo deve essere vissuto dai brand come un’opportunità per fruire del contributo dei consumatori stessi, dei propri clienti. Opportunità enorme che va gestita con attenzione e competenza, perché all’aumentare delle opportunità aumentano i rischi di esposizione sociale a livello globale.”

H48 ha chiuso il 2017 con 3,7 milioni di fatturato (+85%). Crescita confermata anche per il 2018 ultima modifica: 2018-07-26T15:41:08+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment