Eggers kamasutra
 

Rai Pubblicità: per l’Eurovision ascolti pubblicitari sopra le attese su tutti i target

Rai Pubblicità fa il punto sui risultati di Eurovision Song Contest per gli sponsor nazionali: Costa Crociere, Fiat, Lavazza, Philadelphia, Plenitude (Eni) e Vodafone

Dopo gli ottimi numeri delle due semifinali che sono state seguite mediamente da 5.520.000 telespettatori, con il 27,4% di share, la finale di sabato 14 maggio dell’Eurovision Song Contest ha  registrato il record di 6,6 milioni ed il 42% di share, segnando una crescita del +45% rispetto alla finale 2021.

Risultati ottenuti anche grazie alla copertura digital, con RaiPlay che ha superato i 2,7 milioni di visualizzazioni complessive (live+VOD). A premiare gli ascolti un pubblico ben profilato che nelle tre serate ha raggiunto il 41,3% di share sui giovani tra i 15 e i 24 anni e il 30,4% sul target altospendente.

Un successo che premia i sei sponsor nazionali – Costa Crociere, Fiat, Lavazza, Philadelphia, Plenitude (Eni) e Vodafone Italia – che hanno creduto in Eurovision nell’anno in cui, ospitato in Italia, ha sancito la sua definitiva consacrazione al pari delle più importanti manifestazioni musicali del mondo.

Gli ascolti pubblicitari, infatti, sono stati superiori alle attese su tutti i target e durante la finale hanno raggiunto picchi di ascolto di 6,8 milioni di amr.

«Il successo di Eurovision ripaga i nostri sforzi nell’ideare una proposta cucita su misura per ognuno dei sei partner nazionali – ha dichiarato Gian Paolo Tagliavia, amministratore delegato di Rai Pubblicità -. Oltre alle forme di advertising più classico crossmedia su radio tv e digital, abbiamo creato un’offerta di territorio e di brand integration inedita per il format Eurovision, non solo per l’Italia ma anche per le edizioni precedenti in altri Paesi. Da Sanremo a Eurovision e con la stagione dei grandi eventi musicali sul territorio che sta per partire, Rai Pubblicità offre al mercato modelli integrati di partnership capaci di valorizzare al meglio i brand all’interno del ricco palinsesto estivo di Rai, con particolare attenzione agli eventi musicali. Un modello vincente che si consoliderà ulteriormente in tutti i grandi appuntamenti di Rai Pubblicità».

LE ATTIVITA’ DEI 6 SPONSOR

I sei brand hanno definito insieme a Rai Pubblicità un proprio piano di brand integration per raccontarsi nell’immersivo contesto di Eurovision.

Ne sono un esempio le due integrazioni all’interno delle anteprime di Eurovision, create dalla concessionaria insieme ai partner Vodafone e Lavazza per celebrare l’attesa dello show, che hanno raggiunto un totale di quasi 105 milioni di contatti lordi.

Vodafone ha utilizzato la sua tecnologia 5G per realizzare un ologramma di Alessandro Cattelan che lo ha “teletrasportato” a pochi minuti dall’inizio del live show dal backstage del palco del Pala Olimpico allo spazio Vodafone al Valentino per un’intervista con Carolina Di Domenico.

Lavazza invece ha presidiato le anteprime con tre collegamenti di Carolina Di Domenico dal Lavazza ¡Tierra! Lounge dell’Eurovisin Village parlando di miglior natura del caffè, eccellenza e sostenibilità.

A caratterizzare questa edizione, anche la forte presenza sul territorio dei brand.

Alcuni sponsor nazionali hanno accolto il pubblico all’interno del Foyer del Pala Olimpico con iconici spazi brandizzati e interattivi.

L’Eurovillage al Parco del Valentino – che nella settimana dell’evento ha attirato oltre 220mila persone grazie al ricco palinsesto di appuntamenti sul palco principale, con oltre 55 ore di spettacolo e più di 300 artisti coinvolti – ha dato spazio a diverse iniziative organizzate negli stand degli sponsor nazionali.

Fiat ha puntato tutto su un terno di sicuro successo: la mitica 500, la musica e la città: non poteva che essere lei l’auto ufficiale dell’Eurovision a Torino.

Costa Crociere invece ha coinvolto Fabio Rovazzi ed Elio e le Storie Tese, affidando alla celebre band l’esclusivo format pubblicitario Eliovision, costruito come una mini-serie e ospitato sulla Costa Toscana. La Lavazza ¡Tierra! Experience Lounge è stato invece il suggestivo spazio che il brand ha allestito all’Eurovision Village per far vivere agli ospiti esperienze educational e di intrattenimento all’insegna del gusto inconfondibile del caffè dell’azienda torinese.

Vodafone invece ha scelto la tecnologia e ha presentato alcune soluzioni immersive e coinvolgenti realizzate grazie alla propria rete 5G e con un social tour sulla piattaforma Tik Tok, connettendo utenti di tutto il mondo i e portandoli alla scoperta delle diverse comunità internazionali protagoniste del festival.

Philadelphia è stata protagonista di cooking-show e degustazioni di prodotto al suo chiringuito al parco del Valentino permettendo a tutti di vivere appieno la nuova campagna marketing “Gustati il momento” e di incontrare influencers famosi, ambassadors del brand.

Tanti eventi firmati anche Plenitude, presente con le sue soluzioni per il fotovoltaico e la mobilità elettrica, che salda un legame con Rai cominciato con il Festival di Sanremo 2022.

Rai Pubblicità: per l’Eurovision ascolti pubblicitari sopra le attese su tutti i target ultima modifica: 2022-05-17T11:27:21+02:00 da Redazione

Related posts

Comment