Onlineprinters marzo 2020
 

Rai Pubblicità punta sul target giovane e su formati innovativi per le Olimpiadi di Tokyo. Ecco l’offerta

Rai Pubblicità  ha messo a punto un’offerta commerciale per i Giochi Olimpici di Tokyo in grado di intercettare le diverse esigenze di comunicazione e budget

Rai Pubblicità ha presentato l’offerta commerciale dedicata alle Olimpiadi di Tokyo, uno degli appuntamenti sportivi più attesi di quest’estate.

Per l’evento, in programma dal 23 luglio all’8 agosto, la tv pubblica impiegherà un grande sforzo produttivo nel progetto editoriale per abbattere il fuso orario e garantire un presidio completo dell’evento, tra dirette, rubriche dedicate, sintesi e approfondimenti. Rai 2 sarà la rete olimpica, con un palinsesto dedicato full time per 17 giorni, con 200 ore di dirette e rubriche, sintesi ed approfondimenti.

Rai Pubblicità punta sul target giovane e su formati innovativi per le Olimpiadi di Tokyo. Ecco l’offerta

In radio le Olimpiadi verranno raccontate minuto per minuto su Rai Radio 1 mentre Rai Radio 2 proporrà il racconto dell’evento con ‘Non è un paese per giovani’.

NUOVI FORMATI E IMPAGINAZIONE

Rai Pubblicità scommette su ascolti raddoppiati, rispetto alla media del periodo, e un pubblico più giovane e proporrà un palinsesto pubblicitario caratterizzato da nuovi formati pubblicitari.

L’offerta commerciale presenta due novità: gli Split screen e il Medal Table Sponsorship.

La caratteristica che li contraddistingue è la posizione privilegiata, con lo split screen per stare accanto all’azione e con il Medal Table Sponsorship che garantisce visibilità e prestigio.

Formati pubblicitari esclusivi saranno anche i TOP, posizionati prima delle grandi gare, delle finali più spettacolari, delle medaglie e dei momenti più importanti.

Nuova quindi l’impaginazione della manifestazione che prevede 12 short break, 90 top, 192 sigle, 3 split screen al gg (live) e 3 Medal Table Sponsorship (nelle rubriche).

 

SCONTO DEL 10% PER ACQUISTO ENTRO IL 28/05

L’offerta prevede per la prima volta il presidio totale della manifestazione sportiva in pre-minute sui formati più esclusivi qualificati con 3 percorsi di domination Top, Large e Medium che hanno un costo rispettivamente di 2,37 milioni di euro, 1,7 milioni e 1,2 milioni. Poi ci sono i Fuori Break A e B da 15” che costano a listino 700mila euro quello da 56 passaggi e 491mila euro quello da 40 passaggi. Cifre che comprendono già lo sconto del 10% per chi acquista entro il 28 maggio.

Per quanto riguarda le pianificazioni settimanali la novità è rappresentata dai i Premium Short Break, innovativi dal punto di vista pubblicitario sia per il posizionamento nei momenti topici dei live e delle trasmissioni in studio sia per i formati esclusivi e di prestigio, prima/ultima, fuori break e introbreak.

L’offerta Rai Pubblicità non si ferma al video ma comprende anche la parte audio con il presidio dalle 03:00 alle 16:00 di Rai Radio 1 e l’intrattenimento garantito da Rai Radio 2 con “Non è un Paese per giovani” tra leggende e attualità olimpica con station break, ad point e radio-promozioni.

L’EDIZIONE 2016

L’edizione di Rio2016 ha registrato 42 milioni di ascolti a copertura dell’evento con uno share sul target uomini del 29,4% oltre ad ottime performance anche sui target più allargati e non prettamente maschili.

SPONSOR OLIMPICI GLOBALI

Coca-Cola – Airbnb – Alibaba Group – Atos –
Bridgestone – Dow – General Electric – Intel -Omega – Panasonic – P&G – Samsung – Toyota – Visa- Allianz – China Mengniu Dairy

SPONSOR CONI

EA7 Emporio Armani – Kinder – Toyota – Fastweb – Herbalife – Coldiretti – Rio Mare – Axpo – Esselunga – Amadori

 

Rai Pubblicità punta sul target giovane e su formati innovativi per le Olimpiadi di Tokyo. Ecco l’offerta ultima modifica: 2021-05-21T09:44:58+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment