Brand News > MEDIA > TV >  

Mediaset: le reti tematiche crescono negli ascolti. In pausa il branded content per ottimizzarlo

Il direttore delle reti tematiche Mediaset Marco Costa ha presentato le novità per la prossima stagione. Sono in pausa intanto le produzioni di branded content, per migliorarne i processi

Dall’esperimento tv per Dante su Focus, alla Coppa Italia sul canale 20: Mediaset ha presentato ieri le novità per le sue reti tematiche. Un bouquet di canali che – come ha sottolineato il direttore Marco Costa – negli anni è cresciuto sia di numero (sono ora 12) che negli ascolti, in particolare nel prime time: «Nella fascia 21,30-23,30 siamo leader negli ascolti del multichannel sia nel free, con l’8,8% di share, che considerando anche il pay con un 9,1%» ha detto Costa.

Mediaset: le reti tematiche crescono negli ascolti. In pausa il branded content per ottimizzarlo
Marco Costa, direttore reti tematiche free e pay di Mediaset

L’OFFERTA

Iris, canale dedicato al cinema a 360°, in autunno proseguirà con la sua offerta contraddistinta da rassegne, in primis quella dedicata al cinema Usa con i capolavori della filmografia americana. In arrivo poi cicli dedicati ai grandi maestri del cinema straniero, come Almodovar e Spielberg.
Mediaset Extra da lunedì 13 settembre accenderà le telecamere 24 ore al giorno sulla nuova edizione del Grande Fratello, mentre per Top Crime, spiega Costa, “sono in valutazione acquisizioni di collection per dare nuova linfa al canale, che rimarrà comunque fedele al suo core target che è quello donne 35-64 anni su cui raggiunge l’1,4% di share”.

Per Cine 34, l’ultima delle reti lanciate, a ottobre è previsto un documentario realizzato internamente che ripercorre la storia del cinema italiano.

Canale 20, nato per ospitare cinema e serie tv, con il tempo ha ampliato l’offerta anche ad intrattenimento e sport. E proprio per lo sport sono previste le novità principali con l’arrivo della Coppa Italia, di cui Mediaset ha acquisito i diritti triennali, che trasmetterà con Italia Uno. Poi spazio anche alla Formula E e al Campionato Europeo di rugby con più di 20 partite in diretta ed esclusiva.

Focus invece proporrà un “esperimento” per rendere omaggio ai 700 anni dalla morte di Dante: dalle ore 7.00 di lunedì 13 settembre alla mezzanotte del 14 settembre il canale manderà in onda il testo integrale della Divina Commedia.

Una buona porzione della programmazione delle teamtiche è composta da autoproduzioni (solo per Focus sono stati realizzati 80 titoli e 160 ore di contenuti), “che a differenza dei prodotti di acquisizione hanno una vita molto più lunga. Facciamo molte produzioni interne perchè riusciamo a lavorare a costi molto bassi” ha spiegato il direttore dei canali.

 

BRANDED CONTENT IN PAUSA

Tra le produzioni che vengono effettuate internamente ci sono anche i branded content che in questa fase sono stati messi in stand by: «Dopo aver lavorato molto su questo tipo di contenuti e sui product placement, da qualche mese abbiamo preferito prenderci una pausa di riflessione e valutare come il processo di produzione per il branded content possa essere ottimizzato e migliorato. E’ solo una pausa affinché si possa migliorare questo processo, che è virtuoso ma va reimpostato perché poi possa essere sviluppato nel migliore dei modi. Vogliamo mettere dei paletti per ottenere un flusso più fluido nella creazione di questi prodotti» conclude Costa.

Mediaset: le reti tematiche crescono negli ascolti. In pausa il branded content per ottimizzarlo ultima modifica: 2021-09-10T10:00:27+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment