Il Wired Next Fest torna a Firenze in collaborazione con Audi

Oltre 120 ospiti e una serata musicale sabato 30 settembre

Il Wired Next Fest torna a Firenze per il secondo anno consecutivo dopo il successo dell’edizione milanese dello scorso maggio. Il 29, 30 settembre e 1° ottobre 2017 il più grande festival italiano dedicato alla cultura dell’innovazione animerà Palazzo Vecchio.
Il tema di quest’anno sarà “i Confini”: mentre ci sono leader e movimenti che difendono barriere e alzano muri, le tecnologie digitali continuano ad abbatterle, offrendo gli strumenti per disegnare le nuove frontiere della società contemporanea. L’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Firenze e in collaborazione con Audi.

 

“Come dimostrano le recenti cronache – dalla Catalogna alle decisioni di Donald Trump, fino alla Brexit – il tema dei Confini è di grande attualità. Le frontiere (geografiche e non) della nostra società sono in forte crisi anche a causa delle tecnologie digitali. I governi nazionali, per esempio, fanno sempre più fatica di fronte alle sfide poste dall’innovazione, alle quali è impossibile spesso trovare soluzioni nazionali, come nel caso delle politiche fiscali. È necessario quindi ripensare il mondo, ridisegnare i nuovi “confini” della convivenza (le regole), e decidere che nella maggior parte dei casi difendere l’esistente è solo miope e perdente, e toglie opportunità alle future generazioni. Ma è un’operazione tutt’altro che semplice: necessita di competenza, visione e soprattutto grandi leader”, dice Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia.

Il Wired Next Fest torna a Firenze in collaborazione con Audi
Il sindaco di Firenze Dario Nardella con il direttore di Wired Italia, Federico Ferrazza

Il tema dei Confini sarà esplorato anche all’interno del prossimo numero di Wired – recentemente eletto “Magazine dell’anno” agli SPD Awards di New York – in edicola a fine settembre.

Ospiti italiani e stranieri, professionisti in diversi settori, si confronteranno sul tema del festival, alternandosi tra il palco del Salone dei Cinquecento, la Sala D’Arme, la Sala Macconi e i cortili di Palazzo Vecchio, offrendo spunti e riflessioni in diversi campi: dalla tecnologia all’arte, dalla musica alla scienza, dal cinema all’economia, dallo Spazio alla politica passando anche dallo sport.

Venerdì 29 settembre, nel pomeriggio, ci sarà un’anteprima del festival con protagonista il compositore e pianista Stefano Bollani.

Ad aprire invece i lavori sabato 30 settembre la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini.

Oltre a talk, performance artistiche, laboratori, exhibit, stampa 3D, realtà virtuale ed esperienze di intelligenza artificiale, ci sarà una serata musicale unica – in acustico – sabato 30 settembre, nel cuore di Palazzo Vecchio, il Salone dei Cinquecento.

Tutti i talk potranno essere seguiti in streaming su Wired.it  e sul profilo Facebook di Wired Italia.

Il Wired Next Fest torna a Firenze in collaborazione con Audi ultima modifica: 2017-09-25T17:11:05+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment