Branded Content 2020
 

Vogue Italia per la prima volta mette in copertina un brand di upcycling

Il magazine di Condè Nast ha inoltre stretto una media partnership con il WWF

A un anno di distanza dal numero del gennaio 2020 (realizzato senza scattare fotografie di moda, allo scopo di ridurre simbolicamente il carbon footprint del magazine), e in occasione della pubblicazione della carta dei valori internazionali di Vogue 2021, Vogue Italia torna a occuparsi di ambiente. E lo fa dedicando per la prima volta nella sua storia un intero numero, e 7 copertine da collezione, agli animali.

Vogue Italia per la prima volta mette in copertina un brand di upcycling

Cinque di esse sono realizzate da artisti contemporanei: un alveare immortalato dall’artista americano Andres Serrano; un piccolo ñandu (struzzo sudamericano) fotografato da Alessandra Sanguinetti, un agnello e un cane ritratti da Heji Shin; un felino immaginario disegnato da Tschabalala Self, artista statunitense; e un cane da pastore belga ritratto da Johnny Dufort.

Le due copertine moda, firmate da Dufort e Shin, vedono protagonista per la prima volta nella storia del magazine un brand di upcycling, il francese Kezaco.

In occasione dell’uscita di questo numero Vogue Italia e WWF Italia annunciano una media partnership che proseguirà durante tutto il 2021, allo scopo di diffondere maggiore consapevolezza sulla conservazione di natura, habitat e specie in pericolo attraverso i canali print e digital di Vogue Italia.

Vogue Italia per la prima volta mette in copertina un brand di upcycling ultima modifica: 2021-01-08T09:58:25+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment