Onlineprinters marzo 2020
 

Rcs, nel 2019 l’utile scende a 68,5 milioni. Prospettive di medio-lungo periodo confermate nonostante emergenza Coronavirus

Il gruppo editoriale guidato da Urbano Cairo ha pubblicato i conti del 2019

Rcs ha approvato i conti del 2019, chiuso con ricavi in calo a 923,6 milioni (-52 milioni rispetto al 2018) e un utile che scende dagli 85,2 milioni del 2018 a 68,5 milioni di euro.

La flessione dei ricavi – spiega l’azienda guidata da Urbano Cairo – è riconducibile a minori ricavi editoriali, pubblicitari e diversi, rispettivamente per 23,9 milioni, 21,3 milioni e 6,8 milioni. I ricavi digitali, in crescita a circa 167 milioni, hanno raggiunto un’incidenza del 18% sui ricavi complessivi.

Rcs, nel 2019 utile scende a 68,5 milioni. Prospettive di medio-lungo periodo confermate nonostante emergenza Coronavirus

I ricavi pubblicitari ammontano a 384,5 milioni, con un decremento di 21,3 milioni rispetto ai 405,8 milioni dell’esercizio precedente, per effetto di un andamento del mercato pubblicitario inferiore alle attese ed anche per l’assenza nel 2019 degli eventi sportivi di rilievo tipici degli anni pari (Mondiali, Olimpiadi, Europei etc.) che nel 2018 avevano generato ricavi aggiuntivi per circa 6 milioni, escludendo i quali la flessione passerebbe dal 5,2% al 3,8%.

La raccolta pubblicitaria complessiva sui mezzi on-line si attesta a 129 milioni, raggiungendo un’incidenza del 33,6% sul totale dei ricavi pubblicitari.

Per quanto riguarda le previsioni, il gruppo ritiene non ancora prevedibili gli effetti dell’epidemia di Coronavirus in corso sull’evoluzione della gestione, ma “ritiene di disporre di leve gestionali adeguate per contrastare gli effetti dell’emergenza sanitaria nel 2020 e confermare quindi le prospettive di medio-lungo periodo del Gruppo”.

Rcs, nel 2019 l’utile scende a 68,5 milioni. Prospettive di medio-lungo periodo confermate nonostante emergenza Coronavirus ultima modifica: 2020-03-26T19:04:25+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment