La Cucina Italiana candida la tradizione culinaria dell’Italia a patrimonio dell’Unesco

Ogni numero del magazine, da luglio a dicembre, sarà firmato da un grande cuoco italiano. A firmare il numero di luglio, in uscita oggi, è Massimo Bottura

La Cucina Italiana promuove la candidatura della cucina italiana all’Unesco come patrimonio dell’umanità.

La mission viene lanciata con il nuovo numero del magazine, in edicola da oggi, che viene firmato dallo chef Massimo Bottura e che verrà poi tradotto anche in inglese per essere distribuito negli Stati Uniti. Fino a dicembre ogni uscita della testata sarà infatti firmata da un grande cuoco italiano che diventerà, insieme al brand di Condé Nast, ambasciatore della nostra cucina italiana nel mondo.

La Cucina Italiana candida la tradizione culinaria dell’Italia a patrimonio dell’Unesco

«Credo che sia in ogni caso un dovere, ma oggi in particolar modo, per un brand leader, quale è La Cucina Italiana, in Italia e all’estero, assumersi una responsabilità più ampia e farsi carico attraverso un percorso, che non è solo formale; di convogliare le eccellenze e le migliori energie del settore per rafforzare il made in italy. Sono certo che lungo il percorso numerosi nuovi compagni di viaggio si uniranno a noi. Questa è una chiamata aperta per tutti coloro che hanno a cuore il nostro paese e le sue immense ricchezze. La cucina è senza dubbio una delle principali» ha commentato Fedele Usai, ceo di Condé Nast Italia.

«Siamo partiti per una grande avventura: mettere insieme l’Italia e raggiungere un grande riconoscimento internazionale» aggiunge Maddalena Fossati Dondero, direttore della testata. «È una grande occasione per aggregare le nostre forze intorno a un unico obiettivo e allo stesso tempo scoprire gli universi dei grandi maestri della nostra cucina che vuol dire identità e cultura ma anche tutta la loro filiera, in una parola territorio».

A giugno il sito del magazine ha realizzato 3.76 milioni di utenti unici mentre sui social ha raggiunto una fan follower base di 1.8 milioni (+16% YOY).

La Cucina Italiana candida la tradizione culinaria dell’Italia a patrimonio dell’Unesco ultima modifica: 2020-07-02T10:42:33+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment