Gaetano Micciche (Imi SanPaolo) si dimette dal cda di Rcs

L’uscita dal gruppo editoriale avviene in vista del cda di venerdi’ 30 luglio in cui si discutera’ dei mancati accantonamenti a fronte del risarcimento danni da 600 mioni di $ chiesto da Blackstone

Fanno rumore le dimissioni di Gaetano Micciche’ dal consiglio di amministrazione di Rcs. L’uscita dal board del manager, presidente della divisione Imi di Intesa Sanpaolo, segna la distanza tra l’istituto bancario, che fu determinante nell’aiutare Urbano Cairo alla conquista di via Solferino nel 2016, e lo stesso imprenditore della comunicazione.

Le dimissioni avvengono a ridosso del consiglio di amministrazione che si svogera’ venerdi’ 30 luglio e che potrebbe portare novita’ sul futuro del gruppo editoriale.

Lo sfondo riguarda la causa intentata da Urbano Cairo a Blackstone per l’acquisto nel 2013 della sede storica del Corriere della Sera in via Solferino a Milano, la cui asta di vendita fu tra l’altro gestita proprio da Imi.

La vendita del palazzo, operata dalla precedente gestione di Rcs a guida Pietro Scott Jovane con Fiat primo azionista, fu criticata da diversi operatori e dallo stesso sindacato dei giornalisti per i termini economici (il quotidiano dopo aver venduto lo stabile di fatto ne finanzia l’acquisto attraverso l’affitto).

L’arbitrato italiano nella causa Cairo/Blackstone ha recentemente dato ragione all’operato del fondo Usa che si era rivolta ai giudici di New York chiedendo 600 milioni di danni a Rcs.

Dal canto suo Cairo in questi anni non ha accantonato fondi per l’eventuale riscarcimento economico che, se portato avanti, potrebbe mettere in predicato la governance di Rcs.

Il nuovo consiglio di amministrazione in programma venerdi’, oltre a discutere sull’andamento del gruppo, dovrebbe chiarire le mosse di Rcs sulla vicenda.

 

 

 

Gaetano Micciche (Imi SanPaolo) si dimette dal cda di Rcs ultima modifica: 2021-07-28T22:01:19+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment