Condè Nast annuncia la nuova strategia globale per i contenuti. Simone Marchetti promosso a direttore editoriale europeo di Vanity Fair

La nuova struttura per i contenuti verrà guidata da Anna Wintour, nominata chief content officer

Prosegue la riorganizzazione in Condè Nast. Dopo la nomina di Natalia Gamero del Castillo ad a.d. per l’Europa, e a livello italiano l’uscita dell’a.d. Fedele Usai, la casa editrice ha annunciato la nuova strategia globale per i contenuti, con l’obiettivo di “servire al meglio il pubblico e i partner pubblicitari”.

Con la nuova struttura, spiega la casa editrice, sono stati nominati team di leadership globali per ogni testata e brand. La riorganizzazione trasformerà il modo in cui i team creativi creano, condividono, traducono, adattano e distribuiscono i contenuti su tutte le piattaforme, rafforzando così “la capacità di ciascun marchio di riunire i talenti e il meglio del giornalismo e della narrazione attraverso un’infrastruttura multimediale globale”.

A guidare la struttura è Anna Wintour, che è stata nominata chief content officer per l’azienda in tutto il mondo e che riporterà al ceo della casa editrice Roger Lynch. Wintour continuerà anche supervisionare l’edizione americana del magazine. Christiane Mack, che è stata in gran parte responsabile dell’unificazione dei team creativi tra video, digitale e stampa, continuerà nel suo ruolo di chief content operations officer riportando a Wintour.

Sono stati poi nominati direttori editoriali globali per AD, Condé Nast Traveler e GQ, che oltre a supervisionare le strategie internazionali continueranno a guidare le edizioni locali.

Amy Astley sarà il direttore editoriale globale di AD, Divia Thani di Condé Nast Traveller e Will Welch di GQ. Per Vogue, Edward Enninful sarà direttore editoriale europeo per i mercati di proprietà e gestiti da Condé Nast, che includono Regno Unito, Francia, Italia, Germania e Spagna.

Simone Marchetti

Allo stesso modo, Simone Marchetti è stato promosso a direttore editoriale europeo di Vanity Fair, comprese le edizioni pubblicate in Francia, Italia e Spagna. Le edizioni di Vanity Fair negli Stati Uniti e nel Regno Unito continueranno a essere supervisionate dal caporedattore Radhika Jones.

I vicedirettori editoriali di AD, Condé Nast Traveller e GQ saranno rispettivamente Oliver Jahn, Jesse Ashlock e Adam Baidawi.

I direttori editoriali globali – spiega una nota – definiranno la strategia, la visione e il tono generali dei contenuti nei mercati e nelle piattaforme di brand, inclusi i video in collaborazione con il team di Condé Nast Entertainment. Garantiranno la coerenza globale dei marchi rafforzando al contempo uno dei maggiori punti di forza dell’azienda: la narrazione e il reporting locale.

Condè Nast annuncia la nuova strategia globale per i contenuti. Simone Marchetti promosso a direttore editoriale europeo di Vanity Fair ultima modifica: 2020-12-16T10:10:36+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment