ONLINEPRINTERS FEBBRAIO 2020
 

Harper’s Bazaar: domani al via l’edizione italiana con sito web, declinazione social e la Bazaar TV

Hearst porta in Italia la testata di moda che si presenta con l’edizione digitale, la declinazione sui social media e un contenitore video, che godrà di partnership con altre realtà digitali

Debutta domani 20 febbraio la versione italiana di Harper’s Bazaar.

Lo storico brand di Hearst arriva in Italia con un’edizione digitale diretta da Alan Prada, di recente nominato anche editor in chief di Esquire.

Harper’s Bazaar: domani al via l’edizione italiana con sito web, declinazione social e la Bazaar TV

“Il nostro Harper’s Bazaar – commenta Prada – descriverà un mondo raffinato e contemporaneo, con l’utilizzo di immagini di altissimo livello per raccontare il sogno della moda, con la massima ricercatezza nella grafica, creando interconnessioni fra le varie discipline. Vogliamo essere una voce fresca e autorevole nel panorama dei femminili internazionali: tra le nostre columnist, la lettrice troverà firme celebri accanto a nomi up and coming del giornalismo millennial. Le prime per dare spessore anche agli argomenti più pop, le altre per dare vitalità al costume e ai consumi culturali. Su Harper’s Bazaar si deciderà la prossima destinazione di viaggio, il libro di cui parlano i literary editor e il film da non perdere questa settimana, con la capacità di leggere in maniera originale il mainstream, scovando allo stesso tempo le perle autoriali meno conosciute nelle pieghe di Internet. Harper’s Bazaar vuole essere sempre un passo avanti con i tempi”.

Oltre al sito, il progetto editoriale prevede una declinazione e social e la Bazaar TV. Ne parla Massimo Russo, chief product officer Hearst Europe – content & consumer managing director Hearst  Italia: “La Bazaar TV si presenta come un contenitore di video esclusivi e immersivi: nel primo anno ne prevediamo circa 800, comprese anche miniserie di 5 puntate, girate a Milano, Firenze, Napoli, Roma, Parigi e New York da un team italiano dedicato. Sul web la Bazaar TV sarà presente su DiLei.it, il portale di Italiaonline dedicato alle donne e nella homepage di Ansa.it. Grazie a un accordo tra Huawei e Hearst i video della Bazaar TV si potranno vedere su Huawei Video, la app preinstallata sui dispositivi Huawei. Inoltre, al lancio, la app di Bazaar TV sarà presente nella AppGallery di Huawei, negli store iOS e Android, e presto sarà presente anche sulle Smart TV. Per l’out of home infine è stato raggiunto un accordo che prevede l’utilizzo di impianti full video, a Milano, del circuito Urban Vision. Al lancio sono previsti 5 milioni di streaming al mese, con una forte prospettiva di crescita. Racconteremo quel che sta cambiando nel mondo del video digitale applicato alla moda, al lusso, al lifestyle. Ci è sembrato naturale pensare a questo formato narrativo visto che Harper’s Bazaar è un brand fortemente visuale”.

Per il lancio, proprio durante la settimana della moda milanese, è stato organizzato per questa sera un evento nella sede di Banco BPM in piazza Meda.
Una promozione dei video di Harper’s Bazaar sarà visibile in Piazza Duomo, per un mese, attraverso un’affissione dinamica.

Harper’s Bazaar: domani al via l’edizione italiana con sito web, declinazione social e la Bazaar TV ultima modifica: 2020-02-19T09:09:02+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment