Onlineprinters settembre 2019
 

Audience connesse: la scelta su cosa vedere in tv sempre più orientata dai social media. Cresce l’interesse verso i brand presenti nei testi televisivi. I dati dell’Osservatorio Social TV

Una social media strategy efficace può agire come stimolo per le audience online a vedere contenuti tv

L’evoluzione tecnologica e l’ibridazione con il web e i social media hanno creato una nuova centralità televisiva, in cui l’esperienza di consumo sta progressivamente tornando ad essere appagante e stimolante per le sue audience. Aumentano i device di accesso ai contenuti e si moltiplicano le modalità di fruizione in timeshifting e placeshifting, producendo un complessivo incremento in tempo dedicato alla visione.

E’ quanto emerge da un’indagine presentata ieri dall’Osservatorio Social Tv  sulle pratiche di consumo delle audience connesse ad internet (pari a circa il 60% della popolazione italiana).

PIU’ SCHERMI = PIU’ CONSUMO TV
Il primo e più rilevante risultato di questa moltiplicazione di schermi per accedere ai contenuti televisivi è la presenza di una quota affatto marginale di consumo televisivo aggiuntivo rispetto a quello concentrato sul TV set. Di fatto il possesso di più device e l’abitudine crescente ad utilizzarli come mezzo alternativo (indoor e outdoor) per la visione di contenuti TV agisce da moltiplicatore del consumo, i cui volumi potenzialmente crescono in relazione all’aumentare del numero di dispositivi tecnologici posseduti.

distrubizione visione

L’IMPORTANZA DI UNA SOCIAL MEDIA STRATEGY
Una parola chiave delle nuove esperienze di consumo televisivo è circolazione. Da uno schermo ad un altro: più di 1/4 degli appartenenti alle GenZ abitualmente inizia su uno schermo mobile e prosegue su quello televisivo.

Un aspetto della circolazione riguarda l’innesco della visione. Il 73% della GenZ sceglie cosa vedere sulla base dei suggerimenti letti online prima dell’inizio del programma e il 60% quando il programma è già in onda o sta per cominciare. In questo scenario una social media strategy efficace può agire come stimolo e motivazione per le audience online a vedere contenuti tv: una fetta di audience compresa tra il 30 e il 40% del campione si lascia orientare nella scelta da account ufficiali Twitter e Facebook, relativi al canale, al programma o ai protagonisti televisivi.

STRATEGIE DI PLACEMENT E BRANDED ENTERTAINMENT
Le audience più attive amano condividere video e immagini dei loro personaggi preferiti, seguire le celeb sui social media, sostenere i propri programmi preferiti e interagire con altri appassionati. In questo modo i contenuti tv diventano effettivamente parte della vita quotidiana e delle relazioni sociali. Attraverso queste pratiche, ‘fandom-like’, il contenuto TV continua a vivere tra le audience negli ambienti online, producendo occasioni di consumo espanso e le engaged audience hanno la possibilità di costruire legami sempre più forti con i propri contenuti televisivi preferiti.

product placement audience connesse

Come nel caso del crescente interesse mostrato dalle audience nei confronti dei brand posizionati nei testi televisivi: le audience appaiono infaticabili nel riconoscere e cercare on line oggetti che hanno visto in tv, dai capi di abbigliamento, all’arredamento, ai gadget. Allo stesso tempo sono spinte a condividere il loro interesse con altri nei social media e motivate a trasformare un interesse in acquisto e consumo di prodotti presenti sullo schermo.  Le strategie di product placement avanzato e di branded entertainment agiscono da potenti attivatori per le audience e consentono di espandere il piacere del consumo oltre gli schermi.

La ricerca ha fatto ricorso a strumenti quantitativi (CAWI su un panel di audience connesse – 1162 soggetti tra i 12 e i 65 anni) e qualitativi (web diary e forum online) gestiti in partnership con la società di ricerche di mercato SWG.
L’Osservatorio, oltre a Fox Networks Group Italy, conta tra partner dell’edizione 2015 Rai, Mediaset, Sky, Discovery Italia, Viacom International Media Networks, Laeffe, Sony Pictures Television Networks.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA RICERCA INTEGRALE

Audience connesse: la scelta su cosa vedere in tv sempre più orientata dai social media. Cresce l’interesse verso i brand presenti nei testi televisivi. I dati dell’Osservatorio Social TV ultima modifica: 2016-03-31T11:57:22+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment