Per il TrendMonitor di baba nella #The Now Age il tempo è il più grande criterio di segmentazione

Sarà presentato l’8 febbraio prossimo presso l’Accenture Customer Innovation Center di Milano il Forecast 2018-19 frutto del TrendMonitor di baba, monitoraggio quali-quantitativo che connette segnali, analisi e mappatura semiotica delle tendenze insieme con l’identificazione dei target di comunicazione e il loro rispecchiamento nei big data.

Il forecast,  che ha per tema il concept #The Now Age, sarà introdotto da Giulia Ceriani, presidente dell’istituto di ricerca, e commentato da Alessandro Diana, Accenture Interactive lead Italia, e Elena Aiello, Accenture marketing lead Italia.

Secondo le prime anticipazioni di baba in una società e in un mercato globali in cui la trasformazione digitale ha reso la variabile ‘spazio’ relativamente indifferente, il tempo invece è il grande criterio di discrimine e segmentazione: in #The Now Age non ci sono passato né futuro, ma un presente che orienta 4 scenari alternativi dell’anticipazione, battezzati Inertia, Impulse, Infinity, Incidence.

Come negli ultimi anni il TrendMonitor analizza 12 paesi (Italia, Francia, UK, Germania, Spagna, Turchia, Brasile, USA, Giappone, India, Cina e Russia) e si concentra su 9 settori industriali (food, beverage, mobility, body, fashion, retail, hi-tech, comunicazione e home).

Per il TrendMonitor di baba nella #The Now Age il tempo è il più grande criterio di segmentazione ultima modifica: 2018-01-10T10:44:19+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment