Eggers kamasutra
 

YouTube punto di riferimento per la community dei gamers secondo una ricerca Kantar

Sette su dieci degli italiani che guardano contenuti video di gaming lo fanno su YouTube

Secondo una ricerca condotta da Kantar, tra gli italiani adulti (18-54 anni) che guardano contenuti video di gaming, 7 su 10 affermano di farlo su YouTube.

Se si guarda in ottica generazionale, tra i fruitori di video gaming intervistati, l’81% della Gen Z (età 18-24) e il 71% dei Millennials (età 25-40) afferma di guardare contenuti di gioco online su YouTube.

YouTube punto di riferimento per la community dei gamers secondo una ricerca Kantar

I motivi principali per cui gli italiani si rivolgono alla piattaforma di Google per il gaming sono da ritrovarsi nella presenza di highlights video (28%) e l’accessibilità alla piattaforma (39%).

Ed è su YouTube che il 56% degli intervistati trascorre più tempo a guardare contenuti video di gioco online, diventando la piattaforma numero uno fra quelle dedicate al gaming, seguita da social e Twitch.

Il gaming su YouTube ha visto il suo anno più importante di sempre nel 2020, con 100 miliardi di ore di visualizzazione e oltre 40 milioni di canali di gaming attivi nel mondo. Molte persone si sono rivolte al gaming su YouTube come un modo per trovare connessione, intrattenimento e condividere momenti con amici e persone care durante i momenti difficili.

«È difficile credere quanto si sia evoluto il gaming su YouTube: oggi è uno dei verticali più in crescita sulla piattaforma, con sempre più creator che generano contenuti e costruiscono delle vere e proprie realtà imprenditoriali. Basti pensare che solo nella prima metà del 2021, YouTube ha registrato a livello globale oltre 800 miliardi di visualizzazioni relative ai giochi, oltre 90 milioni di ore di live streaming e oltre 250 milioni di upload» afferma Francesca Mortari, director YouTube, Southern Europe.

YouTube punto di riferimento per la community dei gamers secondo una ricerca Kantar ultima modifica: 2021-11-15T08:23:55+01:00 da Redazione

Related posts

Comment