After Cannes 2019 masthead
 

Un solo canale, mille possibilità: YouTube. La Generazione Z lo usa per divertirsi, informarsi, imparare, ispirarsi

Sesto highlight della ricerca Z Factor di Havas Media sui comportamenti mediali della GenZ

Dai dati della ricerca Z Factor, YouTube emerge tra i canali preferiti dai ragazzi, in special modo dai più giovani.

Per la Generazione Z YouTube per non è solo un contenitore di video divertenti, ma viene usato per soddisfare parecchi bisogni: è un mezzo per ascoltare musica e guardare i video degli artisti, informarsi, rivedere i contenuti persi relativi ai propri interessi, imparare qualcosa di nuovo – dal makeup alle tattiche dei videogiochi – attraverso i tutorial ed è fonte di ispirazione sulle nuove tendenze, stili e novità musicali.

Per un pubblico che nella maggior parte dei casi dichiara di andare al cinema circa 7-8 volte all’anno (il 67,8%, mentre il 15% ci va almeno una volta al mese) YouTube è il canale della scoperta: il 48% infatti scopre qui le novità cinematografiche.

trailer cinema youtube generazione z

Gli YouTuber, come gli influencer in generale, sono punti di riferimento e rappresentano non solo una fonte di divertimento ma un modello comportamentale, aspirazionale, pratico e basato sulla competenza e di identificazione. Tanto che anche i più giovani che creano video su TikTok, sognano un giorno di diventare YouTuber di successo come Camihawke, PewDiePie, Gordon. 

Continua la prossima settimana con l’highlight “Toglietemi tutto, anche il mio smartphone!”

***

Notizie correlate:

La generazione del prossimo futuro sotto la lente di ingrandimento di Havas Media e ZooCom

I brand preferiti dalla Generazione Z: pochi, ma con un’identità definita e uno storytelling che fa la differenza

1° highlight – La televisione per la Generazione Z: rimane accesa, ma da passiva diventa (inter)attiva

2° highlight – Il posto dell’audio nella dieta mediale della Generazione Z: video didn’t kill the radio

3° highlight – Per la Generazione Z Instagram è una cosa seria. Manuale di psicologia del like

4° highlight – La Generazione Z utilizza i social in modo passivo, simile a quella che era la tradizionale modalità di fruizione della TV

5°highlight – La Generazione Z è super selettiva con i profili da seguire, che però sono determinanti nel processo d’acquisto

7° highlight – Toglietemi tutto, ma non il mio smartphone! La Generazione Z passa il 33% della giornata davanti a uno schermo

8° highlight – La Generazione Z fa un uso ‘snack’ dell’informazione: rapido e poco approfondito

9° highlight – Le generazioni cambiano, ma non i loro bisogni: ecco come li soddisfano i più giovani

Un solo canale, mille possibilità: YouTube. La Generazione Z lo usa per divertirsi, informarsi, imparare, ispirarsi ultima modifica: 2019-03-19T09:41:26+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment