Sanremo: prime impressioni e pronostici nella seconda puntata della ricerca di GroupM

Seconda puntata della ricerca sviluppata dalla Unit Research & Insight di GroupM sulla 69° edizione del Festival di Sanremo

La ricerca sviluppata dalla Unit Research & Insight di GroupM sulla 69° edizione del Festival di Sanremo arriva alla sua seconda tappa.
Dopo aver sondato l’interesse della popolazione di guardare il Festival e le motivazioni che smuovono questo interesse, con questa seconda fase si entra nelle case degli italiani per scoprire i rituali e le abitudini legate alla visione della kermesse, e i primi pronostici sui possibili vincitori.

Anche questo secondo appuntamento ha visto coinvolti 500 italiani di età superiore ai 15 anni (rappresentativi della popolazione italiana per i principali criteri socio-demografici) che hanno guardato la prima puntata del Festival.

 

CONDUTTORI E OSPITI

L’85,8% di chi ha guardato la prima puntata del festival è incuriosito dalle prossime serate sanremesi, curiosità trasversale a tutte le generazioni.

Lo stile di conduzione di Claudio Bisio e Virginia Raffaele ha fatto breccia nei cuori del 46,8% degli italiani, i loro sketch e siparietti canori hanno fatto sorridere in particolare la GenX (35-54) 51,1%.

Grande accoglienza per gli ospiti: la scelta dei personaggi è tra gli aspetti più graditi della serata (40%).

Le canzoni hanno incuriosito il 35,2% dei rispondenti, ma quest’anno più delle passate edizioni hanno bisogno di un secondo ascolto: tante, eterogenee e diverse dal solito. Infatti, solo il 10% ha avuto le idee chiare sulla propria canzone preferita esprimendo un voto nel corso della prima serata. Il 31% si riserva di farlo nel corso delle prossime puntate.

Gli elementi scenografici, le luci e i look hanno stuzzicato l’interesse della GenZ (teenagers) 34%.

La prima serata del Festival è entrata nelle case degli italiani, trovando un’accoglienza diversa: ha dato alla GenZ spunti da condividere con gli amici, ha piacevolmente intrattenuto i Millennials, la GenX (35-54) l’ha trovata meno seria e impostata del solito e ha rispettato le aspettative di Baby Boomers (55-70) e Gen0 (70+).

Sanremo: prime impressioni e pronostici nella seconda tappa della ricerca di GroupM

 

I RITUALI DI VISIONE

Il 62% di chi ha guardato la prima puntata del Festival ha deciso di organizzarsi appositamente per la serata: visione condivisa con famiglia e amici preparando una cena diversa dal solito o un dopocena per accompagnarne la visione. In particolare i Millennials 65% e la GenX (35-54) 68%.
La GenZ ha colto l’occasione per utilizzare i servizi di food delivery ordinando qualcosa di sfizioso (44,4%).

OLTRE LO SCHERMO TV

Nel corso della serata il pubblico del Festival non ha guardato solo lo schermo della TV: ha cercato informazioni online sui cantanti 34,2%, ha creato un gruppo WhatsApp dedicato al Festival 30% e ha dato sfogo alla propria curiosità sui social network leggendo post e commenti 26,8%.

I PRONOSTICI

Le tre canzoni favorite del pubblico di Sanremo sono Musica che resta de Il Volo, Abbi cura di me di Simone Cristicchi e Cosa ti aspetti da me di Loredana Bertè. Più dirompenti le preferenze dei giovanissimi: i gusti musicali della GenZ orientano la scelta su La ragazza col cuore di latta di Irama, Senza farlo apposta di Federica Carta e Shade, Rolls Royce di Achille Lauro.

 

L’ultimo appuntamento con la ricerca di GroupM analizzerà lo spazio che le marche possono trovare all’interno di questo rituale.

Sanremo: prime impressioni e pronostici nella seconda puntata della ricerca di GroupM ultima modifica: 2019-02-07T17:15:15+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment