Nielsen e Audible: nel 2020 cresce del 15% la platea dei podcaster italiani

Ascolto in casa, preferibilmente gratuito e in italiano, news e approfondimenti i contenuti preferiti nell’aggiornamento 2020 della ricerca United States of Podcast di Nielsen e Audible

United States of Podcast, l’appuntamento annuale che riunisce creatori e produttori di audio digitale organizzato da Audible, è stata l’occasione per presentare la nuova edizione della ricerca di Nielsen per il braccio audio di Amazon realizzata su un campione di 1.002 persone. I numeri dicono che i podcaster italiani sono quasi 14 milioni, il 15% in più rispetto al 2019, considerando tutte le persone che hanno ascoltato almeno un podcast durante l’anno, e che si tratta di un pubblico giovane, con una dieta mediatica eterogenea, tra streaming e audiolibri.

Attualità e approfondimenti tematici sono gli argomenti più cercati nel corso di questo anno anomalo, apprezzati soprattutto dalla fascia 18-24 anni, insieme a formazione e contenuti di auto-aiuto. Si fanno strada anche i contenuti per bambini, utilizzati come intrattenimento soprattutto da quelle famiglie che hanno portato in casa 1 o più smart speaker. La ricerca di Nielsen sottolinea che la frequenza di ascolto è stabile, con il 28% che ascolta almeno 1 podcast a settimana, ma cresce la quota – anche se rimane estremamente piccola (6%) – di chi ascolta ogni giorno e anche il tempo dedicato all’ascolto, con 25′ in media per sessione (erano 23′ nel 2019) e heavy user che dedicano oltre 30′ (contro i 27′ dell’anno scorso).

Il profilo di chi ascolta podcast è abbastanza omogeneo in tutto il paese e per fasce d’età, con una concentrazione più alta tra chi usa internet più di 4 ore al giorno e di chi utilizza molto i social, ma gli heavy user sono tendenzialmente più giovani adulti.

A casa. La casa è sempre il luogo preferito per ascoltare podcast, non solo perché la pandemia ha quasi azzerato il pendolarismo, ma perché l’ascolto è attività alquanto intima e spesso solitaria. Durante la settimana le fasce orarie privilegiate per l’ascolto sono quelle del tardo pomeriggio, dopo il lavoro, mentre nel weekend l’ascolto viene spalmato lungo tutta la giornata.

Gratis. Gli italiani preferiscono l’ascolto gratuito (89%, +4 pp rispetto all’edizione 2019), frenando il decollo di servizi a pagamento come Audible, anche se i contenuti originali sono preferiti ai programmi radiofonici (tecnicamente sarebbe catch-up radio, ma molti continuano a chiamarli podcast, ndr), soprattutto presso il pubblico 18-24 anni. Tra gli heavy user l’aumento è addirittura di 16 pp, portando la quota di chi privilegia l’ascolto gratuito al 91% Chi non ascolta dice di preferire altre modalità (39%) e di non conoscere del tutto questo format (39%) o di non sapere dove andare a trovare podcast di proprio interesse (19%), misura di un mercato potenziale per gli operatori.

SCARICA QUI IL REPORT

Nielsen e Audible: nel 2020 cresce del 15% la platea dei podcaster italiani ultima modifica: 2020-11-30T10:50:25+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment