Le blocklist colpiscono gli articoli sul cambiamento climatico anche se il 60% delle pagine è ‘safe’

Lo dice una ricerca di GumGum secondo cui le pagine che parlano di cambiamento climatico sono per la maggior parte pianificabili

Gentile lettore,
questo articolo è in un'area riservata ai soli abbonati al quotidiano Brand News.

Se sei abbonato puoi accedere con la tua login e password, oppure puoi richiedere informazioni sull'abbonamento scrivendo ad admin@brand-news.it o telefonando allo 393 9367226

Le blocklist colpiscono gli articoli sul cambiamento climatico anche se il 60% delle pagine è ‘safe’ ultima modifica: 2021-11-16T09:38:55+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment