Ipsos: aumenta l’ottimismo e il 48% degli italiani pensa che il peggio sia passato

Il monitoraggio costante delle opinioni degli italiani riguardo all’emergenza sanitaria condotto dal team Public Affairs di Ipsos registra un aumento dell’ottimismo, con il 48% degli italiani che ritiene che il peggio sia passato (+7% rispetto a 1 anno fa) e una valutazione complessivamente positiva della campagna di vaccinazione.

La minaccia percepita si stabilizza, allineandosi ai valori rilevati a fine maggio 2020, i pessimisti dimezzano e prosegue il calo della resistenza a vaccinarsi (-11 punti tra esitanti e ‘no vax’).

Si accorcia anche l’orizzonte temporale in cui gli italiani collocano la previsione della fine di ogni preoccupazione per il covid, scendendo di quasi 2 mesi rispetto alla rilevazione di fine aprile, ma l’uscita dall’emergenza rimane mediamente a 15 mesi.

Diminuisce (-11% in confronto a 1 anno fa) anche il livello di preoccupazione per la perdita di reddito, del lavoro, dei risparmi, espresso dal 26%.

SCARICA LE SLIDE

Ipsos: aumenta l’ottimismo e il 48% degli italiani pensa che il peggio sia passato ultima modifica: 2021-06-14T09:06:37+02:00 da Redazione

Tags:

,

Related posts