After Cannes 2019 masthead
 

FreeWheel, in Europa cresce l’uso della pubblicità video addressable e della transazioni in programmatic

Il Video Marketplace Report di FreeWheel relativo al primo trimestre 2019 mostra le variazioni nelle modalità di monetizzazione dei video premium, in particolare su tv on demand e tv connesse

Cresce anche in Europa l’utilizzo della pubblicità targetizzata e addressable, come anche data-driven targeting e automazione. Lo rileva il Video Marketplace Report di FreeWheel, la società adtech di Comcast, relativo al 1° trimestre 2019.

La pubblicità data driven vede aumentare del 13% le visualizzazioni totali, ma in particolare le ‘live ad’ hanno registrato un incremento del 78% rispetto all’anno scorso. Le campagne targetizzate hanno inoltre superato il tasso di crescita del mercato, con un incremento del 56%, grazie agli editori che  vogliono sfruttare l’uso di dati per rendere il premium video addressable.

Le transazioni in modalità programmatica hanno registrato una crescita significativa, con un aumento del 31% rispetto all’anno scorso, quattro volte il tasso delle vendite dirette, poiché gli editori concentrano i loro sforzi sull’automazione e sull’efficienza all’interno del processo di acquisto. Tuttavia, l’utilizzo di canali programmatic da parte del premium video è ancora inferiore rispetto all’intero ecosistema del video digitale, dove il 74,1% delle transazioni avviene in programmatic.

Lo schermo televisivo si conferma un punto di forza visto che la inventory di premium video su Set-top BoxVideo on Demand (STB) e TV connessa (CTV) corrispondono alla quota più elevata di visualizzazioni pubblicitarie, pari al 45%. È presente inoltre un continuo interesse verso interruzioni pubblicitarie più brevi. La durata totale delle interruzioni pubblicitarie corrispondeva a circa 94 secondi e in media quattro annunci  per ogni interruzione midroll, con il 42% di tutte le interruzioni midroll contenente due annunci o meno.

Tra gli altri risultati dello studio degni di nota: l’aggiunta di ulteriore live inventory aumenta la scalabilità del premium video, con una quota di visualizzazioni di ad live due volte superiore rispetto a quella del primo trimestre 2018; il desktop è in prima posizione tra i dispositivi utilizzati per visualizzare premium video live, con oltre il 40% delle visualizzazioni di ad live; il 25% delle campagne sono audience-targeted.

SCARICA IL REPORT

FreeWheel, in Europa cresce l’uso della pubblicità video addressable e della transazioni in programmatic ultima modifica: 2019-07-26T09:07:47+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment