Publitalia convegno maggio 2022 long
 

Fieg e Fedoweb contestano il blocco della fusione tra Audipress e Audiweb

Per la federazione degli editori senza un accordo dovranno intervenire le autorità della concorrenza e della comunicazione. Nel mentre Fedoweb rilancia con approfondimenti con tutte le parti in causa

“Grave e intempestivo il blocco di Upa alla fusione Audipress e Audiweb” così recita il comunicato di Fieg relativo alla mancata fusione tra le Audi che misurano l’audience web e l’audience della stampa.

Andrea Riffeser Monti

Secondo la federazione degli editori la decisione “rallenta la crescita corretta ed equilibrata degli ambiti di mercato – la libera informazione e la raccolta pubblicitaria – ai quali gli Editori di Giornali e gli Utenti di Pubblicità fanno riferimento. L’iniziativa aveva e ha l’obiettivo, come già nelle migliori esperienze in Germania, Francia, Regno Unito, Spagna e in altri Paesi, di realizzare una ricerca per integrare la misurazione dei lettori/utenti stampa e digital, così come da anni richiesto dal mercato. UPA ha aderito alla posizione del presidente di Auditel che ha palesato la contrarietà alla fusione solo dopo l’annuncio il 28 aprile scorso, dopo 18 mesi di lavoro sui contenuti e sulla governance che avevano impegnato Fieg, UPA, Fedoweb e UNA” e aveva anche ricevuto il benestare dell’AgCom.  

Fieg dunque rilancia la partita e annuncia che chiederà al Presidente di Audipress di mettere all’ordine del giorno del prossimo Consiglio di Amministrazione la proposta di proseguire nel percorso di evoluzione della propria ricerca sviluppando l’integrazione con il digital e cercando una posizione condivisa nel mercato “ in assenza della quale sarà necessario siano AgCom e Agcm a intervenire per evitare che i veti del sistema televisivo impediscano lo sviluppo dell’editoria con conseguenze gravi per il pluralismo”.

Anche Fedoweb è intervenuta con una nota che contesta la sospensione della fusione. La federazione degli operatori web ha chiesto un approfondimento al consigli direttivo di Upa, insieme a Una e Fieg, per capire il cambio di rotta. Chiederà inoltre al Presidente di Audiweb di affrontare nel prossimo CdA il tema con i soci UPA e UNA per cercare di risolvere l’impasse.

Giancarlo Vergori, presidente Fedoweb

“L’evoluzione del mondo editoriale, ed in particolare la convergenza dei mezzi dovuta alla generale digitalizzazione, è stata alla base dei lavori degli ultimi 18 mesi sul tavolo di tutte le associazioni coinvolte, al fine di garantire agli investitori e al mercato in generale una misurazione delle audience sempre più puntuale e veloce. In particolare Fedoweb rappresentando gli editori broadcaster, gli editori tradizionali e gli editori nativi digitali ben comprende la necessità di ospitare e sposare la convergenza dei mezzi, consapevole della sempre maggiore trasversalità e centralità del canale digitale nei mezzi di comunicazione. In tal senso è stato studiato e condiviso l’impianto della futura ricerca e la relativa Request For Proposal già approvata da tutte le Associazioni coinvolte nel progetto e frutto di un dialogo aperto fra tutte le Associazioni”.

Fieg e Fedoweb contestano il blocco della fusione tra Audipress e Audiweb ultima modifica: 2021-05-28T17:42:57+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment