Sky_20210614_Displaybanner_v1_Banner_1000x250
 

Boom del mobile nel 2020. In Italia la spesa si concentra sulle app svod, TikTok la più scaricata

La crescita del mobile, fondamentale per tenersi in contatto con gli altri, lavorare, studiare e divertirsi, ha subìto un’accelerazione sull’onda delle limitazioni imposte dalla pandemia. La pubblicità raggiunge i 240 miliardi (+26%), spesa consumer su app +20%

Già ci stavamo tanto con lo smartphone in mano, adesso ci stiamo molto di più, tra pandemia, isolamento e limitazioni agli spostamenti.

Lo rivela il report The State of Mobile 2021 della società di data e analytics App Annie che analizza nel dettaglio lo stato di mobile e app nell’economia e nelle abitudini di consumo. Dunque nel 2020 la crescita del mobile ha subìto un’accelerazione sull’onda delle limitazioni imposte dalla pandemia e del bisogno di tenersi in contatto con gli altri, lavorare, studiare e divertirsi.

“Il mondo è cambiato per sempre. Mentre le persone rimangono a casa in tutto il mondo, abbiamo assistito ad un’accelerazione delle abitudini di mobilità di tre anni” commenta Theodore Krantz, ceo di App Annie.

Anche se le abitudini sono ancora in via di consolidamento, la domanda di nuove app e giochi è cresciuta globalmente del 7%   a 218 miliardi di download, man mano che la gente ha spostato su mobile i bisogni che prima soddisfaceva nel mondo fisico. Il tempo passato online ha raggiunto la vetta di 3,5 trilioni di ore sui device Android, tipo 4,2 ore a testa ogni giorno, il 20% in più rispetto al 2020. Negli Usa, il tempo speso sul nuovo piccolo schermo ha superato quello passato davanti alla tv, 4 ore contro 3,7.

La pubblicità su mobile è cresciuta del 26% raggiungendo 240 miliardi di dollari e la spesa consumer sulle mobile app è aumentata del 20% a 143 miliardi.

Il richiamo del mobile è cross-generazionale, lo sentono tutti. Anzi, la necessità ha portato la Generazione X e i Boomer a passare il 30% di tempo in più sulle app più utilizzate, contro il 18% di Millennial e il 16% della Gen Z, pur con molte differenze sulle specifiche app utilizzate.

Il mobile gaming si consolida tra le attività principali con una spesa da parte dei consumatori che si avvia a superare i 120 miliardi di dollari nel 2021: nonostante le app di casual gaming come  Among Us, Roblox e My Talking Tom Friends.siano in testa come download (78%), il 66% della spesa e il 55% del tempo speso vengono generati dai core gamer.

Tra i social, TikTok emerge come l’app più scaricata e si avvia a raggiungere i 1,2 miliardi di utenti attivi al mese. Cresce anche del 325% il tempo speso passato su challenge e balletti e in alcuni mercati importanti come Usa (+70%), Uk (+80%), Francia, Germania, Giappone, Corea del Sud il tempo speso su TikTok ha sorpassato quello passato su Facebook; a livello globale si colloca a 5° posto tra le app sui cui vengono passate più ore mensilmente.

Riguardo l’Italia il report offre la classifica dei download, nella quale TikTok emerge come l’app più scaricata. L’effetto pandemia è più che evidente con Google Meet e Zoom al secondo e terzo posto e Google Classroom al decimo. Al 4° posto Poste ID testimonia la corsa alla creazione dell’identità digitale Spid, spinta anche da bonus vacanze e cashback di Stato.

L’ecosistema di Facebook occupa le prime 4 posizioni delle app più utilizzate con Whastapp in testa, seguito da Facebook, Instagram e Messenger. Seguono Amazon, Telegram, Spotify, TikTok, Shazam e Netflix.

 

Quanto infine consumer spend, le prime tre posizioni sono in mano alle piattaforme SVOD con Dazn in testa, Netflix al secondo posto e Disney+ al terzo. Segue un mix di utilità, intrattenimento, dating e informazione con il cloud Google One, Tinder, Corriere della Sera, YouTube, Twitch, l’app di streaming Big Live e Badoo.

CONSULTA IL REPORT

 

Boom del mobile nel 2020. In Italia la spesa si concentra sulle app svod, TikTok la più scaricata ultima modifica: 2021-01-14T11:09:41+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment