ONLINEPRINTERS FEBBRAIO 2020
 

Zenith: la pubblicità dell’healthcare a +3,6% nel 2019

Zenith ha presentato il primo Advertising Forecasts dedicato all’healthcare

Secondo le previsioni dell’Healthcare Advertising Expenditure Forecasts di Zenith, la spesa pubblicitaria globale dei brand attivi nel mercato dell’healthcare crescerà del 3,6% quest’anno, fino a raggiungere i 36 miliardi di dollari, e aumenterà della stessa percentuale nel 2020.

Il report è stato realizzato in 13 paesi chiave in tutto il mondo. Le previsioni si basano sugli Advertising Expenditure Forecasts di Zenith e sono pubblicate in collaborazione con Publicis Health Media, agenzia dello stesso network di Zenith.

La pubblicità nell’healthcare sta crescendo a un ritmo più lento rispetto alla pubblicità nel suo complesso, che dovrebbe crescere del 4,8% nel 2019 e del 4,3% nel 2020 negli stessi tredici mercati attivati per Healthcare Advertising Expenditure Forecasts.

Gli elevati costi della ricerca e la costante pressione al ribasso sui prezzi stanno ostacolando il business dei medicinali soggetti a prescrizione medica e limitando la spesa pubblicitaria delle grandi aziende sanitarie. Questa situazione inizierà a cambiare quando l’invecchiamento della popolazione globale, un trend in crescita, porterà all’aumento della domanda di assistenza sanitaria combinata con quella di nuovi prodotti e servizi da banco; quest’ultimi potranno quindi ampliare la propria offerta.

I BUDGET TV VERSO OOH E DIGITAL Rappresentando il 54,7% della spesa nel 2018, la tv è il mezzo più importante per l’healthare, un dato superiore rispetto alla quota che il mezzo televisivo registra (30,8%) nel mercato pubblicitario globale. La spesa in tv è tuttavia diminuita del 3,1% nel 2018 e nel 2019 si prevede una riduzione del 4,6% che salirà a 5,2% sia nel 2020 che nel 2021. Questa decrescita è più rapida del calo della spesa pubblicitaria televisiva nel mercato nel suo complesso: -1,0% all’anno. La media inflation e le stime in calo nei mercati chiave stanno spingendo i brand dell’healthcare ad investire in altri mezzi: OOH e online.

IN ITALIA Nel 2018 l’healthcare, con il 6,6% del mercato, è stato il quarto settore in Italia e si prevede che le aziende dell’healthcare continueranno ad investire registrando una crescita moderata all’anno.

Tra i mezzi di comunicazione, la televisione ha un ruolo primario (circa il 70%) nella spesa pubblicitaria sanitaria e continuerà ad essere un mezzo importante grazie alla sua capacità di raggiungere un pubblico ampio in breve tempo e di catturare l’attenzione dei potenziali clienti grazie ai vantaggi della videocomunicazione.

Oltre alla pubblicità in tv, nel mondo offline le raccomandazioni specialistiche (di medici, farmacisti, ecc.) mantengono ancora un ruolo centrale nella decisione di acquisto.

I media digitali nel mercato dell’healthcare verranno utilizzati strategicamente: il customer journey, infatti, sta diventando sempre più digitale, soprattutto nelle fasi di informazione, valutazione e confronto dei prodotti. L’online continuerà quindi a crescere costantemente fino a rappresentare il 18% della spesa totale per l’healthcare nel 2021.

Zenith: la pubblicità dell’healthcare a +3,6% nel 2019
Andrea di Fonzo

“Il mondo dell’healthcare sta migrando dal modello induttivo-deduttivo a modelli predittivi. Questo cambiamento sposa perfettamente la trasformazione del mondo media che con l’introduzione del machine learning sta decisamente trasformando l’approccio e si riflette sul modo con cui Zenith supporta i brand nell’healthcare” commenta Andrea Di Fonzo, ceo di Zenith Italy.

Zenith: la pubblicità dell’healthcare a +3,6% nel 2019 ultima modifica: 2019-09-03T10:24:55+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment