Amazon Bedroom_1000x250
Amazon GameRoom_1000x250
 

PwC: nel 2020 il settore Entertainment & Media in calo del 3,8%, il peggiore degli ultimi 22 anni

Per PwC VR, Video OTT, Videogames & E-sport con Internet Adv guideranno la crescita dei prossimi anni

Il PwC Global Entertainment&Media Outlook 2021-2025, intitolato ‘Power shifts: Altering the dynamics of the E&M industry’, dà conto del calo del settore nel 2020 ma prevede anche una ripresa da qui al 2025.

Secondo le stime di PwC, nel 2025 il mercato mondiale E&M varrà 2.595 miliardi di dollari, contro i 2.032 del 2020, con una crescita aggregata del 5%, guidata soprattutto dalla spesa consumer (+4,4% CAGR, per un valore di 1.450 miliardi di dollari), mentre il mercato pubblicitario crescerà del 6,5% (aggregato 2020-2025), pari a 582 miliardi di dollari.

Secondo le stime della società di consulting, i segmenti che nel 2020 hanno registrato le crescite maggiori sono VR (+31,6% rispetto all’anno precedente), Video OTT (+26,0 % rispetto al 2019), Videogames & E-sport che arriveranno a 148 miliardi di US$ (+14,7% rispetto al ‘19).

Questi stessi settori, insieme con Internet Adv (a 487 miliardi di dollari, +7,7% CAGR 2020-2025), guideranno la crescita dei prossimi anni.

Ancora in negativo, anche nei prossimi anni Magazine, Newspaper, Traditional TV e Home Video, unici segmenti a subire ancora l’impatto significativo delle conseguenze della pandemia, anche per la pregressa debolezza.

Per PwC l’industria dell’Entertainment & Media a livello globale ha ripreso slancio, con ricavi che superano quelli dell’intera economia complessiva, e con i suoi oltre 2 trilioni di dollari è sulla buona strada per crescere del +6,5% nel 2021 e del +6,7% nel 2022, alimentata dalla forte domanda di contenuti digitali e pubblicità. La crescita registrata segue un 2020 impegnativo soprattutto a causa del crollo del comparto dell’intrattenimento fisico che ha fatto decrescere i ricavi globali del 3,8% e visto spostare la domanda dei consumatori con la “definizione di nuovi paradigmi e di nuovi spunti per le aziende del settore che si pongono adesso l’obiettivo di diversificare la propria offerta non solo in termini di contenuti ma anche in termini di modalità di fruizione”, commentano Andrea Samaja, TMT Leader Cross Line of services PwC Italy, e Maria Teresa Capobianco, TMT Consulting Leader PwC Italy.

Il tasso di crescita composto annuale (CAGR) previsto per i ricavi E&M globali dal 2021 al 2025 risulta essere del +5,0%, portando i ricavi del settore a 2,6 trilioni di US$ nel 2025. L’edizione 2021 dell’E&M Outlook, giunto alla 22ma uscita, raccoglie le previsioni al 2025 sull’andamento in 53 paesi dei 14 principali segmenti: libri, business-to-business, cinema, data consumption, accesso ad Internet, pubblicità online, musica, radio e podcasts, quotidiani e periodici, pubblicità out-of-home, OTT video, TV tradizionale e home video, pubblicità televisiva, videogames-E-Sports e realtà virtuale.

SCARICA IL REPORT GLOBALE

SCARICA I DATI ITALIANI

PwC: nel 2020 il settore Entertainment & Media in calo del 3,8%, il peggiore degli ultimi 22 anni ultima modifica: 2021-07-14T09:24:11+02:00 da Redazione

Related posts