La strategia e i numeri dietro il virale Volvo ‘Epic Split’

Il video automotive più visto di tutti i tempi è frutto di una strategia ben precisa: comunicare un prodotto B2B con una strategia di comunicazione B2C, basata sull’insight che anche nel B2B sono sempre gli individui a prendere le decisioni. A fronte di un budget limitato ottenuti earned media per 70 milioni di €

Volvo Trucks ha pubblicato alcuni dati che, al di là delle oltre 60 milioni di visualizzazioni, consentono di definire a tutti gli effetti un successo virale lo spot ‘Epic Split’, con protagonista Jean Claude Van Damme nella sua famosa spaccata, funzionale a pubblicizzare la stabilità dei veicoli.

‘The Epic Split’ è l’ultimo di una serie di sei spot lanciati a partire dall’autunno 2012, nel quadro di una strategia volta a superare con l’astuzia competitor forniti di budget ben più solidi, applicando fondamentalmente le leve della comunicazione B2C a un prodotto B2B.

http://www.youtube.com/watch?v=1zXwOoeGzys

http://youtu.be/_BRoU1hw-CU

 

Il successo è appunto ancora più evidente – e secondo il PR director di Volvo Per Nilsson “inaspettato” – proprio per il fatto che oggetto della promozione è un veicolo commerciale, grazie al coraggio di essersi svincolarsi dai canoni della comunicazione B2B e trasformando un camion in oggetto di conversazione generalista.

«La nostra comunicazione di marketing è basata sull’insight che anche nel B2B sono gli individui a prendere la decisione – spiega Nilsson nella nota stampa diffusa -. Oggi i camion sono macchine dalla tecnologia sofisticata, disegnate per facilitare il lavoro del conducente e renderlo più sicuro e profittevole possibile. Ma per l’autista non sono solo questi i fattori che giustificano la scelta, ma anche l’immagine del camion che sta guidando».

Da qui l’assunto che strumenti di marketing efficaci per il grande pubblico raggiungano ugualmente il pubblico di camionisti e trasportatori, rafforzati dai commenti da parte dei loro stessi clienti a proposito del film.

Dunque dal lancio su YouTube il 14 novembre lo spot è stato visto oltre 60 milioni di volte su YouTube, è stato condiviso oltre 6 milioni di volte sui social network, ha generato oltre 10 milioni di impression su Google, ha ottenuto ampio spazio sui media di tutto il mondo con oltre 20mila articoli e news (dati forniti da BeOn, che si è occupata della distribuzione della campagna). Il tutto per un valore stimato in earned media stimato in oltre 70 milioni di euro.

E tutto ciò attraverso un investimento media relativamente basso.

Da non sottovalutare infine la creazione di numerose parodie che hanno amplificato la notorietà dell’originale.

LE PARODIE

La più vista, con 13 milioni di views

Per la causa palestinese

E per i detrattori di Ignazio Marino

 

 

La strategia e i numeri dietro il virale Volvo ‘Epic Split’ ultima modifica: 2013-12-16T11:30:23+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment