Cinque magazine Mondadori co-creatori insieme ai brand del progetto di ecosostenibilità Weplanet

Mediamond darà in questi mesi la possibilità alle aziende di creare la propria globo-installazione con un progetto di comunicazione integrato tra territorio, carta e digital (dai 30mila € in su)

Un grande evento d’arte urbana, che vedrà come co-creatori i brand e le testate Mondadori delle aree design, moda e scienza. Si tratta di Weplanet – 100 Globi Per Un Futuro Sostenibile, mostra collettiva open air di installazioni nelle strade di Milano, in programma dal 12 aprile al 21 giugno, incentrata sui temi di creatività e sostenibilità. Un evento che il gruppo Mondadori, Comune di Milano e Regione Lombardia hanno sposato immediatamente e che Mediamond proporrà ai brand, nel contesto di un progetto di comunicazione integrato che si articola sul territorio, stampa e digital. Le testate partner sono CasaFacile, Focus, Grazia, Icon Design e Interni.

«La sostenibilità è un argomento entrato in azienda da molto tempo – spiega Carlo Mandelli, direttore generale periodici di Mondadori – e, come editori, abbiamo la possibilità di divulgarla ai nostri 18 milioni di lettori e 28 milioni di utenti digitali. Parliamo di inclusione e diversità, riciclo e riduzione della plastica ma anche di storie di sport, moda, design e tecnologie, insieme alle aziende che vorranno raccontare la loro visione di sostenibilità».

I 100 globi – dal diametro di oltre 1,30 cm e un’altezza complessiva di 170 cm – dovranno essere realizzati con materiali riciclati da altrettanti artisti, designer e creativi che dovranno interpretare da un lato il tema dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici e, dall’altro, informare il pubblico rispetto al tema dell’innovazione sostenibile. Inquadrando con lo smartphone le opere, si accederà a contenuti in realtà aumentata che permetteranno di conoscere il significato dell’opera, l’artista, il brand e la sua visione di sostenibilità, oltre che visualizzare la mappa completa dei globi esposti.

«Come concessionaria non siamo soliti trattare contenuti in prima persona – spiega Davide Mondo, amministratore delegato di Mediamond -. In questo caso proporremo ai clienti qualcosa che si inscrive in una linea già tracciata, facendo anche da tramite tra brand e artisti, sia famosi che emergenti. Partecipare a questo progetto costerà dai 30mila euro in su, un prezzo democratico e accessibile che permetterà a molte aziende di partecipare e di adottare uno o più globi».

La prima azienda ad aderire è Giulio Cappellini con gli artisti Antonio Facco e Fabio Pietrantonio, con i primi due globi presentati in occasione della conferenza stampa.

Grandi Stazioni Retail ha messo a disposizione il ‘Laboratorio’ centrale per la realizzazione delle installazioni, un grande spazio della Stazione Centrale, a cui accedere dal sottopasso Mortirolo. Lo spazio sarà aperto al pubblico il 24 ottobre in occasione della Milano Fall Design Season 2019 per un talk di presentazione del progetto e una performance di live light and painting. Al termine della manifestazione, il 29 giugno, un comitato artistico sarà chiamato a selezionare alcune delle opere che verranno battute all’asta benefica organizzata da Sotheby’s i cui proventi saranno devoluti al Comune di Milano, a sostegno di un progetto dedicato alla sostenibilità della città.

Cinque magazine Mondadori co-creatori insieme ai brand del progetto di ecosostenibilità Weplanet ultima modifica: 2019-10-18T10:58:21+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment