Tim è main partner e abilitatore tecnologico di “Matera 2019 – Capitale Europea della Cultura”

Il progetto “Matera Immersiva” ha l’obiettivo di valorizzare il patrimonio artistico e culturale della “Città dei Sassi”

Tim è a fianco della Fondazione Matera Basilicata 2019 per l’avvio di “Matera 2019 – Capitale Europea della cultura”. L’azienda mette a disposizione dell’importante evento le più avanzate tecnologie sviluppate nel campo dell’ICT e, grazie al ruolo di main partner, è l’abilitatore tecnologico di innovative forme di conoscenza e di diffusione della cultura, in linea con lo spirito e il ruolo di “Matera 2019”.

“Oggi Tim è a Matera per testimoniare che l’innovazione è anche cultura – ha dichiarato il Presidente di Tim, Fulvio Conti, in occasione della cerimonia di inaugurazione a Cava del Sole –. Siamo particolarmente orgogliosi di legare il nostro brand alla città di Matera sostenendola in questo storico momento, con l’obiettivo di contribuire a valorizzare l’inestimabile patrimonio artistico e culturale che, grazie alla tecnologia, esce dai confini territoriali diventando una ricchezza a disposizione di tutti, fruibile da chiunque e in qualsiasi luogo. Un nuovo modo di “fare cultura” che al tempo stesso coinvolge anche emotivamente, restituendo informazione e conoscenza”.

Tim è main partner e abilitatore tecnologico di “Matera 2019 – Capitale Europea della Cultura”

 

In questo contesto si inserisce il progetto “Matera Immersiva” che Tim sta realizzando, in stretta collaborazione con l’Ufficio Sistemi Culturali e Turistici della Regione Basilicata, sfruttando anche le potenzialità della nuova rete 5G, già in fase di implementazione. Grazie alla realizzazione di una piattaforma dinamica su cloud e allo sviluppo di una soluzione integrata, viene “digitalizzato” il patrimonio culturale rendendolo, così, fruibile e accessibile a tutti.

“La divulgazione di contenuti digitali – ha aggiunto Conti – consente di conoscere luoghi e beni che spesso si possono solo immaginare, facendo acquisire loro una dimensione universale. La tecnologia è quindi un eccezionale abilitatore per nuove forme di diffusione della cultura, in grado di rafforzare la vocazione turistica di Matera a livello mondiale. Scoprire in modo ‘virtuale’ l’immenso patrimonio culturale che offre la città ha anche l’obiettivo di far crescere il desiderio di una conoscenza ‘reale’ e quindi di visitarla dal vivo”.

Il progetto si pone, inoltre, l’obiettivo di stimolare la nascita di imprese culturali e “creative” e il rafforzamento di imprese tradizionali e l’ampia fruizione, consentita, ad esempio, attraverso la valorizzazione di contenuti musicali, immagini e filmati, trailer di film noti. Tim , grazie alla collaborazione con partner presenti sul territorio che operano nei settori dell’innovazione tecnologica e della ricerca, ha già dato vita a soluzioni di Turismo Digitale & Virtual Reality.

“Matera Content Pool” offrirà un catalogo di immagini HD, video in HD, 4K e 8K, ricostruzioni 3D per VR e video 360, di elevata qualità che in maniera trasversale rappresentano il patrimonio culturale della città di Matera. Si tratta di un modello innovativo di divulgazione di contenuti digitali per la promozione della città di Matera e dell’intera Basilicata.

La digitalizzazione e l’indicizzazione del patrimonio culturale, base imprescindibile per una narrazione integrata e innovativa, nonché per percorsi di virtualizzazione, sarà costruita attraverso diverse “chiavi” di lettura: patrimonio storico-archeologico; patrimonio geologico-ambientale; patrimonio artistico; patrimonio demo-etno-antropologico; senza pretesa di esaustività di contenuto, ma con la volontà di costruire percorsi specifici e per target, pur sempre integrati in una visione culturale ampia e “immersivo-emozionale”.

Tim è main partner e abilitatore tecnologico di “Matera 2019 – Capitale Europea della Cultura” ultima modifica: 2019-01-21T09:38:58+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment