Uci Cinemas sett20 1000×150
 

T-Mobile dimostra la potenza del 5G con ‘The Impossible Tattoo’, primo tatuaggio da remoto

Un’idea di Anomaly Amsterdam per T-Mobile, realizzata dal punto di vista tecnico dal team Experience di The Mill

Il 5G è alle porte ma risulta ancora difficile per le aziende di telecomunicazioni raccontare le sue potenzialità al grande pubblico. Ad esempio, sappiamo che si potranno fare operazioni chirurgiche da remoto, ma non sono esattamente un argomento facile da trattare e gradevole da vedere in video. Meglio un tatuaggio, hanno pensato i creativi di Anomaly Amsterdam quando hanno dovuto creare una campagna in grado di spiegare in modo comprensibile cosa si può fare col 5G e posizionare T-Mobile come la rete più affidabile in Olanda.

E’ nato quindi ‘The Impossible Tattoo’, il primo tatuaggio realizzato da remoto grazie a un braccio robotico guidato a distanza da un tatuatore grazie alla tecnologia 5G di T-Mobile. Un’operazione in cui velocità, accuratezza, affidabilità e bassa latenza erano necessarie.

Dal punto di vista tecnico l’agenzia è stata affianca dal team Experience guidato dal creative technologist Noel Drew della casa di produzione The Mill, che ha anche girato il film con regia di Alfie Johson. Nel video si vede come è stato realizzato il braccio meccanico e come il tattoo artist Wes, che ha partecipato alla fase di ricerca e sviluppo, l’abbia usato sulla pelle dell’attrice e volto della tv Stijn Fransen.

Noel Drew commenta: “C’erano tre linee di sviluppo. In primo luogo, abbiamo dovuto capire come tracciare i movimenti del tatuatore, rilevare quando entravano in contatto con la superficie di un braccio finto e trasmettere questi dati sulla rete 5G. In secondo luogo, abbiamo dovuto sviluppare una piattaforma robotica che potesse ricevere questi dati in tempo reale e controllare i movimenti del robot che operava sul braccio umano. Terzo, dovevamo comprendere profondamente il tatuaggio nei minimi dettagli”.

Afshin Moeini e Christian Poppius, direttori creativi di Anomaly, hanno aggiunto “Invece di parlare solo di ciò che il futuro potrebbe portarci, volevamo mostrare di cosa è veramente capace il 5G. Come il fidarsi completamente di un tatuatore che tatua a distanza il tuo corpo … È quella tensione ago-pelle che lo rende così potente e sapevamo che se lo avessimo fatto, avremmo creato qualcosa di incredibile che non è mai stato fatto prima”.

CREDITS

Client: T-Mobile Netherlands

Manager Brand & Communications: Margaret Kreuger

Sr. Brand & Communications Manager: Daniel Straeter

Agency: Anomaly Amsterdam

Creatives: Afshin Moeini (CD), Christian Poppius (CD), Maria Patti, Dieuwertje Matheeuwsen, Blaž Verhnjak

Business Director: Ralph Balk

Strategist: Maurits Denekamp

Agency Lead Producer: Loïs van Ruijven

Production Company: The Mill

Director: Alfie Johson

Technical Director: Noel Drew

Developers: Seph Li, Matthew Hill, Eleanor Edwards

Executive Producer: Jarrad Vladich, Josh Davies

Producer: Elliot Tagg, Sinead Catney

Editor: Joe Walton

D.O.P: Tibor Dingelstad

Sound post-production: Wave Studios

Sound Engineer: Randall Macdonald

Producer: Michael Hoogdorp

T-Mobile dimostra la potenza del 5G con ‘The Impossible Tattoo’, primo tatuaggio da remoto ultima modifica: 2020-09-14T11:49:48+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment