Google apre a New York il suo primo negozio fisico dove sperimentare tecnologie e servizi

Aprirà i battenti quest’estate nella zona di Chelsea, a New York, il primo negozio fisico di Google, uno spazio dove i clienti potranno sperimentare liberamente e con modalità immersive tutte le tecnologie consumer di Big G, sia hardware che servizi. Il negozio sarà parte dello urban campus dove lavorano oltre 11mila dipendenti di Google e, promette l’azienda, sarà una naturale estensione dell’impegno nei confronti della città.

Nel Google Store troveranno spazio gli smartphone Pixel, la domotica di Nest, i device per i fitness Fitbit e i laptop Pixelbook, insomma tutto quello che si può trovare su GoogleStore.com, dal quale si potrà anche ordinare e poi ritirare in negozio. Soprattutto, sarà possibile sperimentare con i prodotti lavorano insieme prima di acquistarli. Come succede negli Apple Store, ci saranno esperti pronti a guidare i visitatori e insegnare loro come utilizzare al meglio i loro device, risolvere problemi ed effettuare anche riparazioni. Sono previsti anche workshops lungo tutto l’arco dell’anno.

«Le nostre aspettative su come compriamo sono cambiate in modo significativo e per sempre, a causa della pandemia COVID-19 – spiega nel blogpost Jason Rosenthal, VP, Direct Channels & Membership – Molti clienti vogliono ancora provare l’hardware prima di acquistarlo e imparare come si sente, suona e si presenta nella loro mano o su una scrivania. Ma gli acquisti in negozio potrebbero essere leggermente diversi rispetto a quelli a cui eravamo abituati. La salute e la sicurezza dei clienti e del team del negozio sono la nostra massima priorità e abbiamo costruito il negozio e l’esperienza di acquisto pensando a questo e guardando al futuro».

Chiaramente verranno rispettate le norme anti-covid, come mascherine, gel disinfettante e distanziamento sociale, oltre che pulizie più volte al giorno e ingressi contingentati.

«Non vediamo l’ora di incontrare i nostri clienti e sentire il loro feedback, in modo da poter continuare a esplorare e sperimentare le possibilità di uno spazio retail fisico e migliorarlo in base all’esperienza» dice Rosenthal.

Google apre a New York il suo primo negozio fisico dove sperimentare tecnologie e servizi ultima modifica: 2021-05-21T18:38:58+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment