After Cannes 2019 masthead
 

Gli italiani si aspettano grandi cose dal pc del futuro, ma hanno le idee poco chiare su AI e 5G

Basata su un campione di 1.400 individui (di cui 228 professionisti), la ricerca realizzata da Nielsen per Intel restituisce uno scenario di fiducia nella tecnologia

Per festeggiare i suoi 50 anni Intel ha commissionato a Nielsen una ricerca per identificare la percezione di consumatori e professionisti riguardo alle tendenze future della tecnologia e dell’innovazione.

Realizzata su un campione di 1.400 individui (di cui 228 professionisti), la ricerca restituisce uno scenario di fiducia nella tecnologia: l’opinione pubblica crede che aiuterà a superare grandi sfide globali in diversi campi, dalla mobilità all’agricoltura, ma non ha piena consapevolezza dei vantaggi che potranno portare AI e 5G, mentre gran parte dei professionisti ritiene che queste tecnologie saranno parte integrante degli strumenti di lavoro utilizzati in futuro.

Il confronto tra totale popolazione e professionisti non mostra gap particolarmente elevati, se non riguardo a determinate tecnologie come il cloud computing, e tutti considerano il personal computer uno strumento di lavoro fondamentale anche tra 25 anni, mentre proiettando lo sguardo su un futuro più lontano, tra 50 anni opinione pubblica e professionisti si attendono grandi progressi soprattutto in fatto di energie rinnovabili e medicina.

Il pc del futuro viene immaginato a tutto schermo touch senza tastiera, sottile e leggero e c’è chi ipotizza diventi una piccola scheda contenente l’hardware capace di trasformare qualsiasi schermo in un pc.

Scarica qui il report completo

Gli italiani si aspettano grandi cose dal pc del futuro, ma hanno le idee poco chiare su AI e 5G ultima modifica: 2018-12-27T12:10:40+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment