Sky_20210614_Displaybanner_v1_Banner_1000x250
 

Samsung con l’app Talllk dà voce a chi soffre di SLA per comunicare e controllare la smart home

Ideata da Cheil Worldwide España e Samsung per gli utenti di lingua spagnola e integrata con l’assistente Bixby

Viene in aiuto agli utenti che parlano spagnolo e soffrono di sclerosi laterale amiotrofica (SLA) la nuova app lanciata da Cheil Worldwide España e Samsung. Chiamata Tallk, permette di comunicare con le loro famiglie e amici e di controllare gli elettrodomestici connessi, luce e tv, anche se la malattia li ha privati dell’abilità di muoversi e parlare.

L’app trasforma qualunque fotocamera di uno smartphone o tablet Samsung in un tracker per i movimenti degli occhi, traduce i movimenti delle pupille in parole e azioni e si interfaccia con Bixby, l’assistente vocale di Samsung.

Anche se la tecnologia non è nuova, gli strumenti attualmente sul mercato per le persone di lingua spagnola costano intorno ai 6.000 euro, non esattamente alla portata di tutti dunque, mentre Tallk è gratuita. L’iniziativa punta dunque a democratizzare la possibilità di comunicare e di rendersi indipendenti, fosse anche per accendere l’aria condizionata e cambiare canale in tv.

L’app è stata sviluppata da Cheil Worldwide España in collaborazione con Fundación Luzón, associazione non profit dedicata ai pazienti SLA, insieme a Irisbond, società di hardware spagnola specializzata in eye tracking.

Alfonso Fernández, Marketing Director & Digital Transformations di Samsung Spain, spiega “Crediamo che questa sia un’ottima notizia per i pazienti con questa terribile malattia, in quanto dà accesso libero a questo tipo di software. In Samsung cerchiamo di creare iniziative e soluzioni innovative che contribuiscano a migliorare la qualità della vita delle persone. Tallk fa parte del nostro programma ‘Technology with a Purpose’ incentrato sulla ricerca di modi per migliorare la vita delle persone nei settori dell’istruzione e della cultura; occupazione e imprenditorialità; benessere e accessibilità. In questo caso, il nostro obiettivo principale è migliorare il benessere dei pazienti con SLA e questa applicazione consentirà loro di comunicare e vivere una vita più indipendente”.

Alejandro Di Trolio, Executive Creative Director di Cheil, aggiunge “Samsung Tallk è un nuovo modo di utilizzare il potere della creatività e della tecnologia per portare soluzioni alla vita quotidiana delle persone. Con Tallk, un paziente con SLA non solo potrà accedere gratuitamente a una tecnologia di comunicazione eye-tracking, ma potrà anche essere autonomo grazie alla connettività della tecnologia IoT SmartThings di Samsung”.

Credits

Executive Creative Director Alejandro Di Trolio

Creative Directors Jaime Azurmendi, Sergio Villarrubia

Art Directors Alvaro Martinez, María Benitez, Estanislao Bollain, Irene SanJosé

Copywriters Miriam Alonso, Teresa López

Account Directors Gracia Calabia

Agency Producer Irisbond, Somos 5

Photographer Somos 5

Director/ Production Co Angélica Roma

Samsung con l’app Talllk dà voce a chi soffre di SLA per comunicare e controllare la smart home ultima modifica: 2021-05-10T11:21:51+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment