Sky_20210614_Displaybanner_v1_Banner_1000x250
 

Come la Serie A è entrata nel mondo degli esport ascoltando la fanbase e allargando il suo pubblico

Da quando ha preso il via il campionato eSerie A TIM la società di social listening Talkwalker monitora e analizza tutte le conversazioni online sul torneo, la share of voice e il posizionamento dei club

Durante il 2020 gaming ed esport sono stati un’ancora di salvezza non solo in quanto intrattenimento, ma anche come piattaforma di socializzazione. Giocare e insieme parlare con amici o conoscere persone nuove accomunate dagli stessi titoli è stato uno dei principali driver di sviluppo della crescita settore.

Seguendo la naturale evoluzione del medium, gli esport hanno fatto un balzo in avanti anche grazie alla partecipazione attiva delle Leghe sportive tradizionali, in cerca di un canale alternativo e attratte dall’opportunità di avvicinare audience vecchie e nuove fuori dallo stadio. Le sinergie tra l’intrattenimento digitale e il calcio sono evidenti, così come le possibilità che questa convergenza offre in termini di espansione su piattaforme come Twitch e di coinvolgimento del pubblico della Gen Z e dei millennial.

Lo scorso marzo ha infatti preso il via il campionato eSerie A TIM, la competizione ufficiale della Lega Serie A giocata su Fifa 21 ed eFootball Pes 2021, organizzata in collaborazione con Infront e PG Esports e alla quale partecipano le gemelle virtuali delle principali squadre di calcio italiane.

L’ascolto della rete è stato affidato alla società di social listening Talkwalker, che ha affiancato la eSerie A TIM e Infront in qualità di Official Research Supplier nell’analisi delle conversazioni online, delle performance e del posizionamento dei club che ne fanno parte. La società ha descritto questo lavoro nel suo report dedicato al settore media e intrattenimento, pubblicato qualche giorno fa.

Da quando lo scorso febbraio l’account ufficiale della Serie A ha iniziato a twittare sul torneo online, il volume delle conversazioni è andato a crescere sempre di più, tra l’entusiasmo dei fan e i rilanci dei partner come PES e delle squadre partecipanti, ma anche con squadre e sponsor locali.

L’attività di ricerca e analisi di Talkwalker avviene su una dashboard di Conversational Intelligence creata ad hoc in grado di misurare la quantità di menzioni online, l’engagement degli utenti, gli autori e i siti unici che parlano di eSerie A TIM e dei partner coinvolti.

Share of voice dei club

Un grafico rappresenta l’engagement e la share of voice di ogni club, con le variazioni man mano che procede il torneo, valutando sia quello effettivo che quello potenziale, aiutando ad individuare le possibilità per ogni squadra di espandere la propria popolarità. Ad oggi la Roma appare come la squadra più popolare per engagement, con una percentuale del 9,3%, seguita da Lazio con il 9,1% ed Udinese, con il 6,9%. Allo stesso modo viene monitorata la popolarità dei player e delle leghe europee nelle conversazioni online, indicizzate e suddivisi per tipi di media. 

Importanti la valutazione del sentiment del torneo, che vede quello italiano al terzo posto in Europa per popolarità, a pari merito con eLiga Portugal, e dell’impatto delle attività di influencer marketing. Lo strumento permette di vedere quali sono le persone più influenti che parlano della eSerie A TIM, suddivisi per owned media ed earned media, con insight in tempo reale e azionabili: un esempio è stato il picco raggiunto tra febbraio e marzo in occasione della presentazione grazie all’influencer Ludovica Pagani.

Accanto al riconoscimento di temi chiave, hashtag ed emoji, l’image recognition permette di individuare i loghi del torneo, dei club e dei partner nelle immagini pubblicate sui social media e altri canali online. Questa funzionalità si rivela particolarmente utile per valutare la partecipazione degli sponsor, determinandone l’apporto in termini di popolarità e business, e di attribuire un valore specifico ad ogni ogni partnership.

A livello di comunicazione, ricevere in tempo reale i feedback di una fanbase ampia e molto attiva ha permesso a eSerie A TIM di adottare un approccio di comunicazione bilaterale che non sarebbe possibile senza pratiche di listening multicanale.

SCARICA IL REPORT MEDIA & ENTERTAINMENT

Come la Serie A è entrata nel mondo degli esport ascoltando la fanbase e allargando il suo pubblico ultima modifica: 2021-05-13T11:39:17+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment