Brand Finance: la vittoria dell’Italia aggiungerà al PIL 4 miliardi di euro. Puma vince tra gli sponsor

Significativo ritorno economico per Puma, sponsor tecnico della Nazionale. L’analisi di Brand Finance sull’impatto della vittoria degli azzurri agli Europei

La vittoria dell’Italia contro l’Inghilterra nella finale di Uefa Euro 2020 aggiungerà nel breve termine 4 miliardi di euro al PIL italiano secondo l’analisi di Brand Finance.

La società stima un forte incremento dei consumi in Italia, stimolati anche dal periodo in cui si svolge il torneo che si verifica dopo un lungo periodo di lockdown e ridotte opportunità di socializzazione. Infatti, la fiducia dei consumatori dopo la vittoria dell’Italia porterà un aumento della spesa soprattutto per alimenti e bevande, alcol e tabacco, abbigliamento, beni e servizi per la casa, trasporti, tempo libero e ristoranti & alberghi.

Brand Finance: la vittoria dell'Italia aggiungerà al PIL € 4 miliardi

Massimo Pizzo, managing director Italia della società, ha commentato: “Dopo le difficoltà incontrate nell’ultimo anno e mezzo durante la pandemia, la vittoria degli Azzurri e le performance di Berrettini sono particolarmente significative per l’Italia. Questi eventi possono essere percepiti come la fine del periodo più duro ripristinando così la fiducia e quindi i consumi. Le buone performance sportive sono anche destinate  a rafforzare l’immagine & la reputazione nazionale incrementando così l’impatto economico finanziario originato dal brand Italia, valore che sarò stimato da Brand Finance  in autunno in occasione della classifica 2021 dei brand nazione ordinati per valore economico finanziario”.

 

SPONSORIZZAZIONI. LA VITTORIA DELLA PUMA

La nazionale francese ha partecipato alla Coppa del Mondo 2018 con 71 milioni di euro di sponsorizzazione annuale, ma dopo aver vinto il trofeo, la sponsorizzazione annuale è salita del 29% a 91 milioni di euro per il torneo Euro 2020 giocato quest’estate.

Il rispettabile 4° posto della squadra inglese in Coppa del Mondo ha portato a un aumento del 10% delle entrate da sponsorizzazioni tra i due tornei, da € 70 milioni a € 77 milioni, mentre la mancata qualificazione dell’Italia ha portato una riduzione del 5% delle entrate da sponsorizzazioni.

Sulla base delle prestazioni della Francia dopo la vittoria della Coppa del Mondo 2018, la vittoria dell’Italia in Euro potrebbe acquisire ulteriori 13 milioni di euro di entrate da sponsorizzazioni, portando le entrate totali da sponsorizzazioni a 59 milioni di euro. Le ottime prestazioni dell’Inghilterra potrebbero portare un aumento di 25 milioni di euro alle entrate da sponsorizzazioni per la Football Association, portando la sponsorizzazione della squadra nazionale inglese a un totale di 95 milioni di euro per la Coppa del mondo in Qatar 2022.

Tuttavia, per la maggior parte delle squadre nazionali di calcio, il più grande sponsor è il produttore delle divise. L’Italia ha firmato un contratto di 8 anni con Puma nel 2015 che porta solo 22 milioni di euro all’anno fino al 2023. Puma ha quindi beneficiato di un ritorno significativo su questo investimento di sponsorizzazione. Puma collabora solo con 4 squadre al torneo – Italia, Svizzera, Austria e Repubblica Ceca – rispetto alle 8 di Adidas e alle 9 di Nike.

Lorenzo Coruzzi, associate presso Brand Finance, ha commentato: “Il successo dell’Italia a Euro 2020 segna una grande vittoria per la squadra e per tutta la nazione, ma si tratta una vittoria ancora più grande per Puma, poiché i produttori delle divise vedono nelle vittorie di questo genere un significativo ritorno sull’investimento. Con l’Italia come il principale investimento che Puma ha in questo torneo, il marchio ha sicuramente raccolto i frutti di questo momento storico”.

Brand Finance: la vittoria dell’Italia aggiungerà al PIL 4 miliardi di euro. Puma vince tra gli sponsor ultima modifica: 2021-07-12T16:13:54+02:00 da Redazione

Related posts

Comment