Onlineprinters marzo 2020
 

Met e Verizon usano il 5G per aprire virtualmente le porte del museo e dare vita alle opere d’arte

‘The Met Unframed’ è il titolo dell’esperienza immersiva e di gioco che, grazie al 5G, permette di entrare virtualmente in una dozzina di sale del Metropolitan Museum of Art e avvicinarsi a circa 50 opere esposte, selezionate nella grande collezione del Met.

L’operazione, accessibile su smartphone sul sito themetunframed.com, è stata realizzata in collaborazione dal museo e da Verizon, che così ha modo di esaltare una volta di più la potenza del 5G, rendendo possibile l’accesso alle gallerie mentre il museo è chiuso. The Met Unframed è accessibile per 5 settimane da qualsiasi parte del mondo, anche con il 4G, mentre con l’AR si può giocare con le opere d’arte in mostra e vederle anche ‘esposte’ sulle pareti di casa propria.

Le gallerie digitali sono state progettate appositamente per The Met Unframed replicando gli spazi del museo: si viene accolti nell’iconica Great Hall dal dittico ”Wooden Boat People’ di Kent Monkman e si passa agli altri pezzi forti della collezione, tra modernisti americani, un tempio egizio, un murale cinese raffigurante Buddha, Jackson Pollock, Van Gogh e Rembrandt.

L’esperienza continua poi con altri giochi, quiz e indovinelli e una ‘Zoom and Spot’ che permette un’osservazione ravvicinata dei dettagli delle opere, mentre Analysis utilizza le scansioni a infrarossi per dare una sbirciata ai ‘pentimenti’.

Verizon ha affidato alla casa di produzione Unit9 la realizzazione degli allestimenti virtuali in collaborazione con il team di curatori del Met.

Met e Verizon usano il 5G per aprire virtualmente le porte del museo e dare vita alle opere d’arte ultima modifica: 2021-01-15T11:13:58+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment