Onlineprinters novembre 2019
 

Speciale Giocattoli 2019. Il mercato del giocattolo rallenta e spera nel Natale. I budget pubblicitari includono sempre di più il digitale

Alla tradizionale presentazione delle novità che anticipano il Natale, Assogiocattoli ha presentato i dati del mercato che purtroppo vanno di pari passo con l’andamento dell’economia italiana

Nel periodo gennaio-luglio 2019, sette mesi che rappresentano circa il 35% del giro d’affari totale annuo, il mercato italiano del giocattolo mostra un lieve rallentamento, chiudendo con un trend pari al -0,8% in valore. Il dato rilevato da The NPD Group è stato pubblicato da Assogiocattoli in occasione della giornata di presentazione alla stampa delle novità del Natale.

I dati Nielsen gennaio-giugno relativi alla spesa in pubblicità confermano il trend negativo con un -6,5%, al netto del fatto che la maggior parte degli investimenti dei brand sono da sempre stanziati nella seconda parte dell’anno.

La performance italiana, per quanto non brillante, è la migliore a livello europeo dove complessivamente il mercato registra un calo del 2,1%, influenzato principalmente dalle contrazioni in Inghilterra, Belgio e Olanda.

A livello nazionale, Action Figures, Nurturing Dolls e Games sostengono il mercato, registrando le migliori performance tra le categorie. Nello stesso periodo, l’incertezza climatica che ha caratterizzato il periodo primaverile ha purtroppo condizionato il comparto Outdoor & Sport Toys che rappresenta il 16% del mercato del giocattolo e che appare in contrazione dell’1% rispetto al 2018.

Fra le top Properties (brand & license) troviamo al primo posto L.O.L Surprise!, seguita da Barbie e Marvel. Tra le properties con maggior crescita compaiono L.O.L Surprise!, Gormiti, Harry Potter, Cry Babies.

Paolo Taverna, Direttore di Assogiocattoli, osserva “Il risultato di questi sette mesi, per quanto non entusiasmante, non ci sorprende in quanto riflette l’andamento generale dell’economia nazionale. La speranza è che nella seconda parte dell’anno, quella che conduce al Natale e che rappresenta ancora circa il 70% nelle vendite di giochi e giocattoli, i consumatori possano ritrovare la voglia e la propensione agli acquisti e che si possa chiudere il 2019 quantomeno in linea con lo scorso anno”.

Dal raid tra gli stand delle aziende associate abbiamo comunque constatato un importante lavoro di ricerca e sviluppo a livello dei prodotto, ispirato da trend come voce/audio, sostenibilità, interattività, coding con grande attenzione alla psicologia e all’emotività dei bambini. I travestimenti di destagionalizzano e, oltre che a Carnevale e ad Halloween, vengono acquistati per le feste di compleanno, magari a tema (Rubie’s). Importante la quota di giochi su licenza di videogame come Fortnite, cartoni animati e film, tra cui Frozen in vista del sequel e il sempreverde Harry Potter (Mattel, Lego). E mettete da parte gli unicorni, quest’anno vanno di moda i lama (Mattel, Famosa).

Qui tutte le novità 2019 di  Clementoni, Hasbro, Globo, IMC Toys, Famosa, Spin Master, Giochi Preziosi, Faber-Castell 

Speciale Giocattoli 2019. Il mercato del giocattolo rallenta e spera nel Natale. I budget pubblicitari includono sempre di più il digitale ultima modifica: 2019-09-11T12:42:25+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment