Con Enel l’ePrix di Formula E di New York è a zero emissioni

Durante il weekend appena trascorso si è tenuta a New York la gara inaugurale della Formula E, il primo campionato automobilistico mondiale per monoposto elettriche.

Enel, Official Power Partner di tre stagioni del campionato, ha contributo a rendere l’evento il primo a zero-emissioni grazie alle sue soluzioni di smart energy. Oltre alle tecnologie di generazione, accumulo e gestione di energia da rinnovabil, Enel ha compensato completamente le emissioni dell’evento di New York attraverso certificati di riduzione di emissioni relativi al proprio portafoglio di impianti rinnovabili, come l’impianto eolico Stipa Nayaa di Enel Green Power da 74 MW, in Messico. Le turbine eoliche di Stipa Nayaa evitano l’immissione di oltre 133mila tonnellate di CO2 l’anno, pari all’eliminazione dalle strade di 26mila automobili.

All’ ePrix di New York, per la prima volta nel campionato, Enel ha utilizzato pannelli solari bifacciali per il sistema di generazione fotovoltaico da 5KWp che ha alimentato lo stand Enel situato nell’ eVillage. I pannelli solari bifacciali consentono un aumento del 40% dell’efficienza energetica, rispetto ai quelli convenzionali utilizzati nelle precedenti gare.

Un’altra novità è l’introduzione di un sistema di storage su larga scala con una potenza energetica nominale di 250 kW rispetto a una capacità di accumulo di energia di 500 kWh, che va ad aggiungersi a un sistema di accumulo da 8 kWh di energia abbinato all’impianto fotovoltaico, già utilizzato nei precedenti eventi di FE. Il sistema di storage di scala industriale fornisce energia a specifiche aree del Paddock, aumentando la potenza e la stabilità della rete, riducendo i picchi di potenza energetica tramite il processo conosciuto come “peak shaving”.

Formula E collabora anche con FIA e DHL – Official Founding and Logistics Partner – per studiare un calendario che riduca i trasporti aerei verso ogni tappa del campionato.

Il necessario per la gara di New York – incluse tutte le 40 monoposto elettriche di Formula E, le batterie e i pezzi di ricambio – è stato portato negli USA da DHL grazie all’esperienza nei trasporti marittimi, che producono emissioni di CO2 100 volte minori rispetto a quelli effettuati per via aerea.

Con Enel l’ePrix di Formula E di New York è a zero emissioni ultima modifica: 2017-07-17T12:28:20+02:00 da Redazione

Related posts