Amazon Bedroom_1000x250
Amazon GameRoom_1000x250
Amazon LivingRoom_1000x250
 

Lo spot di Natale di John Lewis è dedicato ai bambini in affido e alle famiglie che li accolgono

Per la campagna del Natale 2022 John Lewis ha scelto un tono di voce sobrio, ma senza negarsi una spruzzata di divertimento, e una causa sottoesposta: quella dei bambini in affido e delle famiglie che li accolgono.

Il Natale, con decorazioni e pranzi, rimane sullo sfondo, mentre in primo piano nello spot ‘The Beginner’ vediamo un uomo di mezza età che cerca in tutti i modi di imparare ad usare lo skateboard. Tra prove ed errori, ammaccature e piccoli successi, sembra che l’uso più utile della tavola sia quello di trasportare l’albero di Natale. Sul finale scopriamo invece che la ragione di tutti questi sforzi è trovare un terreno comune con Ellie, la bambina che il protagonista e sua moglie si preparano ad accogliere. Un modo per dirle che è la benvenuta e per dimostrare che la gentilezza ha realmente il potere di fare la differenza per la vita di qualcuno.

‘The Beginner’ è stato creato dall’agenzia Adam&eveDDB sulla base di input delle charity Action for Children e Who Cares? Scotland.

La colonna sonora è una cover di ‘All the Small Things’ dei Blink 182 eseguita da Mike Geier.

Il film è collegato al recente lancio programma ‘Building Happier Futures’ da parte di John Lewis Partnership che si è impegnata a supportare i giovani con alle spalle esperienze di affido in svariati modi, tra i quali l’opportunità di costruire una carriera lavorativa.

Secondo la nota dell’azienda, in UK ci sono circa 100mila bambini e ragazzi che passeranno il Natale presso famiglie e strutture affidatarie e in questo periodo dell’anno si fa più acuta la sensazione di essere isolati e dimenticati.

Il retailer ha scelto di dedicare a loro la campagna e di avviare un dibattito nel paese, supportando le organizzazioni di cui sopra attive nel settore dell’accoglienza con donazioni di denaro e di decorazioni natalizie, cibo e regali. I bambini in affido e le loro famiglie sono invitati presso i negozi JL per divertirsi con varie esperienze nella grotta di Babbo Natale, i clienti di John Lewis potranno acquistare una serie di prodotti, una parte del cui ricavato (25%) andrà a finanziare le charity.

«Siamo fortunati ad avere a disposizione una piattaforma unica come il nostro spot di Natale, che scatena una conversazione a livello nazionale – commenta Claire Pointon, Director of Customer di John Lewis -. In quanto brand purpose-led, è importante fare la differenza nelle nostre comunità. Riconosciamo che le famiglie si presentano in molte forme diverse e, per il momento più importante dell’anno, abbiamo deciso di concentrarci su un tipo di famiglia che spesso viene trascurato. Siamo anche consapevoli del fatto che non tutti i risultati dell’esperienza di affido sono positivi come quelli di Ellie. La casa in cui entra Ellie è piena di gentilezza e le azioni del padre adottivo dimostrano che, alla fine, è quello che fai che conta di più”.

«Tempi turbolenti peggiorano le disuguaglianze sociali e il Natale è un momento in cui questo si sente di più – aggiunge Pippa Wicks, Executive Director di John Lewis -. È importante che la nostra azienda si alzi e usi la sua voce per fare la differenza dove possiamo. La campagna di Natale è un passo importante nei nostri piani a lungo termine per diventare il datore di lavoro preferito dai giovani che lasciano il sistema di assistenza e per offrire un cambiamento duraturo e una speranza ai bambini come Ellie”.

Lo spot di Natale di John Lewis è dedicato ai bambini in affido e alle famiglie che li accolgono ultima modifica: 2022-11-10T15:47:41+01:00 da Redazione

Related posts