Lynx, cosa chiedono i ragazzi a Google? Lo spot indaga la difficoltà di essere se stessi rispetto alle aspettative sociali

A Google i ragazzi chiedono come dovrebbero essere o cosa dovrebbero fare o meno per essere considerati uomini.

Lynx, che ha abbandonato da un paio d’anni lo stereotipo del macho, adotta questo vissuto condiviso nella nuova campagna e inscena i mille interrogativi che iniziano tutti per #isitokforguys: è ok vestirsi di rosa? andare con ragazze o con ragazzi, o entrambi? essere negati a calcio? essere vergini? essere depressi? incrociare le gambe? farsi le sopracciglia? e così via all’infinito.

Il brand dice la sua, rispondendo in ogni caso che l’unica cosa ok è essere sé stessi. L’idea è dell’agenzia 72andSunny Amsterdam

Lynx, cosa chiedono i ragazzi a Google? Lo spot indaga la difficoltà di essere se stessi rispetto alle aspettative sociali ultima modifica: 2017-05-18T11:20:10+02:00 da Redazione

Related posts

Comment