Nike #Breaking2, il brand passa da abilitatore a trainer. Stavolta fallisce l’obiettivo della maratona in 2 ore, ma ci arriva vicinissimo

Sabato mattina sulla pista dell’Autodromo di Monza, Nike ha tentato l’impresa #Breaking2, ovvero completare la maratona sotto le due ore.

Il progetto è iniziato un anno fa e ha visto il brand trascendere il ruolo di abilitatore adottando quello di vero e proprio trainer, formando il primo atleta capace di rompere il record. Obiettivo mancato, ma per pochissimo.

Il maratoneta keniota Eliud Kipchoge – medaglia d’oro a Rio – è infatti riuscito a percorrere la maratona in 2 ore e 25 secondi, due minuti di meno del record mondiale.

L’evento è stato trasmesso in diretta streaming sui canali social di Nike.

 

Nike #Breaking2, il brand passa da abilitatore a trainer. Stavolta fallisce l’obiettivo della maratona in 2 ore, ma ci arriva vicinissimo ultima modifica: 2017-05-08T09:30:15+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment