H&M racconta le tante storie dietro la bandiera arcobaleno con la campagna ‘Beyond the Rainbow’

H&M ha lanciato anche una web app alimentata da una innovazione della tecnologia di image recognition che aiuta a trasmettere il senso della campagna

Giugno è mese del Pride e delle manifestazioni a sostegno dei diritti della comunità LGBTQIA+ e H&M ha scelto di celebrarlo con la campagna globale “Beyond the Rainbow”.

L’obiettivo stavolta non è solo manifestare solidarietà ma approfondire la conoscenza delle persone che si riconoscono sotto la bandiera arcobaleno, attraverso le loro storie.

La campagna ha preso il via su tutti i canali di comunicazione del brand e conta su un film manifesto che spiega il senso dell’operazione e tanti formati dedicati alle storie individuali delle persone che vi hanno preso parte: tra le più note ci sono l’attrice e cantante americana Michaela Jaé Rodriguez, l’influencer messicano Héctor Trejo, l’attrice e modella e dj Sus Wilkins e l’attivista statunitense Chella Man, accanto a un certo numero di dipendenti di H&M: ognuno di loro racconta la propria prospettiva personale su cosa significhi la bandiera del Pride.

«Non la sventoliamo tanto per mostrare che “noi ci siamo”, ma per dire “guardate per cosa abbiamo dovuto combattere”. Siamo le persone artefici della nostra liberazione. La bandiera del Pride è bellissima, ma sono certa che un sacco di persone non sanno perché. Non sto parlando solo dei colori, ma di qualcosa che va oltre» commenta la testimonial Michaela Jaé Rodriguez.

Insieme a lei ci sono persone da tutto il mondo e di ogni età, che hanno voluto raccontare le loro storie, sia belle che tristi, di amore e di odio, legate al loro coming out e a come hanno trovato l’amore.

La campagna include anche una web app all’indirizzo beyondtherainbow.hm.com che invita a scannerizzare l’arcobaleno del Pride ovunque lo si incontri sulla propria strada, in una ciambella, un giocattolo, un accessorio di moda o in una bandiera, per accedere alle storie vere delle persone dietro a questo simbolo. Si tratta di una delle prime applicazioni di una tecnologia di image recognition che ora è in grado di riconoscere anche i colori, usata in modo coerente al senso della campagna: che il vero significato del Pride va oltre i colori sulla bandiera ed è la somma dei sentimenti e delle storie personali dei membri della comunità.

Gli utenti possono inoltre guardare video, usare filtri Instagram e condividere le proprie storie sui social media.

H&M racconta le tante storie dietro la bandiera arcobaleno con la campagna ‘Beyond the Rainbow’ ultima modifica: 2021-06-03T10:15:31+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment