Gucci rompe di nuovo i riti della moda e invita gli ospiti con un vocale (più sostenibile)

Oggi pomeriggio alle 15 è in programma la sfilata di Gucci all’interno della Milano Fashion Week.

La cosa in sé rientra nell’ordinaria amministrazione ma assume un rilievo straordinario per l’inedita modalità con cui buona parte degli ospiti è stata invitata: attraverso un messaggio vocale su WhatsApp per voce del direttore creativo Alessandro Michele.

Che esordisce con un “Ciao, come stai? Tutto bene?” e prosegue con “se fossi a Milano mercoledì sarebbe bello se passassi da noi per la sfilata. Fammi sapere, baci”, così, come si fa tra amici. Il messaggio è stato pubblicato sui social, in inglese, da alcuni ospiti completamente spiazzati, sorpresi, divertiti e lusingati dal messaggio.

Al di là della disruption, da un brand e un designer che della rottura delle convenzioni hanno fatto la loro firma, l’idea è coerente con l’iniziativa CEO Carbon Neutral Challenge, l’invito lanciato dal CEO di Gucci Marco Bizzarri a tutti i brand di moda e non a mobilitarsi contro il cambiamento climatico. Anche senza il calcolatore di Co2 alla mano, un vocale impatta di meno dei tradizionali inviti cartacei.

Gucci rompe di nuovo i riti della moda e invita gli ospiti con un vocale (più sostenibile) ultima modifica: 2020-02-19T14:01:57+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment