SSF svergogna le password più diffuse e più deboli

La campagna dell’agenzia Akestam Holst mette in ridicolo in out of home le 25 password più comuni e deboli

Non usa eufemismi per dire che le password che utilizzate fanno acqua da tutte le parti l’associazione non profit svedese SSF Stöldskyddsföreningen, dedicata alla prevenzione dei crimini e alla sicurezza online.

La nuova campagna pianificata in out of home vuole infatti invitare gli svedesi a scegliere password più sicure, svergognando sulla pubblica piazza le più diffuse. Che, difficile reprimere un sogghigno, sono spesso trivialità come ‘me*da’, ‘ca**o’, ‘fo**ere’, a fianco dell’immancabile 123456 e l’imperscrutabile ‘mamma’.

Sui manifesti sparsi per tutto il paese abbiamo dunque copy come “F***ing is bad”, “Dick isn’t hard enough” e “Your password is shit”.

A ideare la campagna è l’agenzia Akestam Holst. Chi se la cava con lo svedese può vedere anche la versione originale sul sito dell’agenzia.

SSF svergogna le password più diffuse e più deboli ultima modifica: 2021-03-05T11:10:41+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment