Amazon Bedroom_1000x250
Amazon GameRoom_1000x250
 

L’ultimo report di Greenpeace è un corto sulla pesca degli squali con la colonna sonora di Thom Yorke

I report sono importanti, ma anche lunghi e noiosi e raramente si ha voglia di leggerli. Greenpeace Uk e Spagna hanno deciso di riassumere in un corto animato i risultati sulla pesca eccessiva degli squali nell’Atlantico settentrionale.

Diventa così più facile scoprire i numeri della caccia agli squali contenuti in ‘Hooked on Sharks’, tali da esaurire le nursery dei piccoli squali nell’area in cui si muovono le flotte da pesca di Spagna e Portogallo.

‘Lo squalo solitario’ si apre con due giovani squali antropomorfizzati che nuotano sott’acqua quando improvvisamente sotto l’ombra di una nave da pesca si materializzano ami ed esche e il sangue intorbida le acque.

Nessuna voce fuori campo, ma una versione piano solo di ‘Bloom’ dei Radiohead suonata da Thom Yorke – che ha voluto contribuire alla campagna di Greenpeace – fa da colonna sonora per tutto il video rendendolo ancora più struggente, fino all’ultima statistica secondo cui la popolazione mondiale di squali è crollata di oltre il 70% negli ultimi 50 anni mentre la domanda globale di prodotti a base squali, dal petfood al make-up, continua a crescere e supera quota 1 miliardo di dollari l’anno.

L’ultimo report di Greenpeace è un corto sulla pesca degli squali con la colonna sonora di Thom Yorke ultima modifica: 2022-07-18T10:26:01+02:00 da Redazione

Related posts