Il Parlamento Europeo invita i cittadini a scegliere il proprio futuro con un cortometraggio in sala parto

Solo votando si può scegliere il proprio futuro. E’ il messaggio del cortometraggio lanciato dal Parlamento Europeo per convincere i cittadini a votare alle elezioni di fine maggio, veicolato attraverso le immagini del momento alla base di ogni possibilità di futuro: la nascita.

Firmano l’agenzia &Co. Copenhagen, il regista Frédéric Planchon per la cdp Academy Films. Effetti speciali di The Mill e musica di Nils Frahm.

Johan Køhler, Partner e Copywriter di & Co, spiega così il senso della campagna: «Il più grande gesto di speranza e di volontà di credere in un futuro migliore è mettere al mondo un bambino, Questa nn è una campagna politica. Non è su chi e cosa votare. E’ sul perché si vota e, secondo me, dobbiamo votare perché dobbiamo gestire sfide globali, a meno che non vogliamo che le condizioni delle generazioni future peggiorino”.

“La democrazia ci dovrebbe unire – aggiunge – ma nel clamore della battaglia, la politica spesso ci divide. Tendiamo a dimenticare tutte le cose su cui siamo d’accordo. Ancora una volta, dobbiamo riscoprire che ci uniscono situazioni umane, molti dei nostri sogni e il futuro dei nostri bambini. Proprio  come spiega il voice over del film: “Dal primo istante in cui veniamo al mondo, siamo insieme”».   

Rune Petersen, Partner e Art Director di & Co, ha aggiunto «Il Parlamento Europeo ha visto il potenziale dell’idea sin dall’inizio. L’ambizione era di documentare la realtà, così non abbiamo potuto promettere esattamente quali scene sarebbero entrate nel film. E’ stata una decisione coraggiosa e Frédéric Planchon è stato sempre presente, aspettando le nascite e filmandole in un periodo di 15 giorni per avere il materiale giusto». 

Il piano media è finalizzato a raggiungere 500 milioni di Europei con un budget limitato, come spiega Emil Towity, media strategist di & Co: «Con un budget limitato e una target audience di 500 milioni di persone, abbiamo dovuto creare una strategia di distribuzione che combinasse tv, cinema, stampa, pr, social media e le migliaia di volontari del Parlamento Europeo per creare il massimo coinvolgimento e notorietà sul messaggio».

Credits

CLIENT:

The European-Parliament

Name: Jaume Duch Guillot

Title: EP spokesman and DG COMM Media Director

CLIENT PARTNER:

European Broadcast Partners

CREATIVE AGENCY:
&Co. / NoA   (Copenhagen) 

Creative Director: Thomas Hoffman

Art Director: Rune Petersen

Copywriter: Johan Køhler

Social Media Planner: Emil Towity/Morten Saxnæs

Account Manager: Eva Rabenhøj

Account Director: Trine Aagaard Eisinger

Strategic Planner: Lone Tvedergaard Bach / Aylin Kanpak

Agency Executive Producer: Anders Toustrup Darre

Agency Producer: Filippa Borg von Bülow

Agency Producer Assistant: Philip C. Sem Dambæk

Agency Editor (additional content): Søren Jespersgaard Albrechtsen

Agency Editor (mood film): Alexander Topsøe

Agency Post Producer: Sidsel Ihle Eliasen

PRODUCTION COMPANY:

New Land/Academy Films

Director: Frédéric Planchon

Executive Producer: Thor Brammer Jacobsen, New Land

Executive Producer: Simon Cooper, Academy Films

Producer: Julia Fetterman

Director of Photography: Melodie Preel

Focus Puller: Andrés Gomez

Production Manager: Gemma Priggen

POST PRODUCTION

Editor: Sam Rice-Edwards

Edit House: Assembly rooms

Colour grading: Jean Clément Soret @ MPC

VFX: The Mill

Music Title: “Familiar”

Composed and performed by Nils Frahm

By Permission of Manners McDade Music Publishing Ltd

Courtesy of Erased Tapes Records

Post-Producer: Katrine Juul, New Land 

SERVICE PRODUCTION COMPANIES:

Hungary:

Company: Pioneer Productions

Producer: Dorka Klim

Denmark:

Company: New Land

Producer:  Arlette Walsøe

Producer: Katrine Juul Svendsgaard

Czech Republic:

Company: Unit Sofa

Producer: Eva Perez Lescay

Greece:

Company: Green Olive Films

Producer: Maria Kopanou

Il Parlamento Europeo invita i cittadini a scegliere il proprio futuro con un cortometraggio in sala parto ultima modifica: 2019-04-29T10:46:25+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment