Unilever lancia Penrhos Bio per commercializzare superfici auto-pulenti nate dalle alghe

Si chiama Penrhos Bio la società di biotecnologie joint venture tra Unilever e la società di consulenza Innova Partnerships, nata per commercializzare una soluzione per creare superfici auto-pulenti.

Il materiale chiamato Lactam, a cui Unilever ha lavorato per oltre 10 anni, permette infatti di bloccare o prevenire la formazioni di batteri e sporco sulle superfici d’uso comune, ad esempio muffe nelle lavatrici e nelle lavastoviglie, oppure può servire per creare banconote autopulenti.

Lactam è stato sviluppato partendo da elementi chimici naturali contenuti nelle alghe e può essere utilizzato in una serie di settori, dall’healthcare ai tessuti, nella nautica e nella pulizia degli elettrodomestici. Al momento Penrhos Bio sta lavorando su licenze per lo sviluppo di banconote e applicazioni dentali.

Il dottor Neil Parry, R&D Programme Director – Biotechnology and Biosourcing di Unilever, ha spiegato: “Questa tecnologia replica il processo di pulizia naturale delle alghe, mantenendo le superfici pulite e respingendo gli invasori indesiderati dal suo ambiente. Questo processo biologico funziona in condizioni estreme, bloccando la comunicazione tra i batteri in modo che non possano colonizzare e accumularsi su superfici sane della pianta. Questo è ciò che abbiamo replicato con successo in laboratorio e ora siamo pronti per iniziare a sperimentarlo con i prodotti per la pulizia Unilever”.

Unilever lancia Penrhos Bio per commercializzare superfici auto-pulenti nate dalle alghe ultima modifica: 2021-01-07T11:58:12+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment